Come si riconosce un video Deepfake? A occhio



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 20-06-2018]

deepfake cage indiana jones

La tecnologia di manipolazione deepfake, che consente di sostituire i volti nei video in maniera quasi completamente automatica, crea una certa inquietudine perché quando è usata bene consente di ottenere risultati estremamente credibili con un impegno di risorse tecniche molto modesto (basta un computer domestico).

L'idea che ci si possa trovare circondati da video falsi indistinguibili dagli originali ha ovviamente delle forti implicazioni in molti campi, dalla politica al giornalismo alla documentazione storica alle indagini giudiziarie.

Ma la ricerca scientifica corre veloce anche nel settore dello smascheramento di questi falsi, proponendo tecniche di analisi e identificazione sempre più ingegnose.

Tre ricercatori della State University of New York hanno pubblicato una di queste tecniche nel paper In Ictu Oculi: Exposing AI Generated Fake Face Videos by Detecting Eye Blinking, che suggerisce di esaminare matematicamente il movimento delle palpebre nei video per capire se è naturale o no e quindi rivelare eventuali falsificazioni.

Le persone sbattono le palpebre in media circa 17 volte al minuto: questa cadenza aumenta durante una conversazione e diminuisce durante la lettura. Ma gli attuali software di generazione dei deepfake non tengono conto di questo fenomeno, per cui una cadenza errata, misurata da un apposito software, rivela la manipolazione.

Sondaggio
Qual è il motivo principale che ti può far desistere (oppure no) dal compiere un acquisto online?
La scarsa accessibilità del sito di ecommerce.
I tempi di consegna non certi.
La scomodità di dover rimanere a casa o di dover concordare la consegna con il corriere.
La possibilità che il pacco vada perso, se la spedizione non è tracciata.
La poca fiducia riposta nel negozio online.
Il prezzo maggiore del prodotto.
Le spese di spedizione elevate.
Il sovrapprezzo applicato per la spedizione contrassegno.
La scomodità di dover rispedire il pacco qualora la merce ricevuta sia danneggiata o difettosa.
La maggior difficoltà a far valere le condizioni di garanzia.
L'impossibilità di trattare sul prezzo o di chiedere uno sconto.
La poca fiducia riposta nei sistemi di pagamento online disponibili.

Mostra i risultati (2461 voti)
Leggi i commenti (10)

Secondo i ricercatori, fra l'altro, migliorare i deepfake per includere la cadenza corretta non è facile, perché i dataset usati per "addestrare" questi programmi di solito non contengono immagini dei volti-bersaglio con gli occhi chiusi.

I falsificatori dovranno quindi inventarsi un modo per aggiungere il movimento corretto delle palpebre. La gara fra falsificatori e smascheratori non conosce soste.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Commenti all'articolo (3)

Ho visualizzato un po' di questi video "deepfakes" e devo dire che sono impressionanti. Tuttavia, superata la meraviglia iniziale, si comincia a prestare più attenzione e ci si accorge facilmente che c'è qualcosa di strano nei movimenti del viso, qualcosa di appena percettibile che non è facile descrivere. Ad esempio quando la... Leggi tutto
20-6-2018 22:54

{utente anonimo}
link
19-6-2018 22:23

{utente anonimo}
:O :D link
19-6-2018 22:11

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Il gadget del momento è lo smart watch. Si indossa al polso come un orologio tradizionale ma consente di telefonare, mandare Sms, accedere al web, leggere l'email, postare su Twitter o Facebook, ascoltare la musica. Ne acquisteresti uno?
Sì, per leggere l'email / gli Sms / Facebook / Twitter o per ascoltare la musica senza dover utilizzare il telefonino.
No. Ho già uno smart watch: è il mio telefonino. Non sono interessato a un altro accessorio.
No. Non mi interessa leggere l'email o accedere al web dall'orologio. Preferisco che orologio e telefono siano separati.
No. E' una cavolata.
Non saprei.

Mostra i risultati (3035 voti)
Luglio 2024
Non è tutta colpa di Microsoft o di Crowdstrike
La Marina tedesca cerca una soluzione per sostituire i floppy da 8 pollici
WhatsApp, arriva la trascrizione automatica dei messaggi vocali
10 miliardi di password rubate e pubblicate in chiaro
Copilot si aggiorna e diventa inutile
La super SIM cinese con processore RISC-V
Giugno 2024
Tim al capolinea: dal 2 luglio la Rete non sarà più sua
Gli USA mettono al bando Kaspersky
Windows 11, l'ultimo aggiornamento è infestato da bug
Il viaggio verso Marte rischia di devastare i reni degli astronauti
2030, Mastercard elimina il numero della carta di credito.
HP, un BIOS difettoso rende inutilizzabili i ProBook
Adobe, utenti in rivolta contro i nuovi Termini d'Uso
Napster compie 25 anni
Tre libri
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 22 luglio


web metrics