Connettore Lightning dell'iPhone: l'UE si prepara a far piazza pulita

Anche Apple si piegherà a USB.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-08-2018]

ue lightning

Sette anni fa l'Unione Europea si scagliò contro la molteplicità di connettori in uso nel settore dei cellulari: all'epoca, praticamente ogni produttore ne aveva adottato uno proprio.

La UE spinse l'adozione dello standard micro USB, che da allora s'è diffuso sino a diventare praticamente l'unico (a parte la recente apparizione di USB Tipo-C), o quasi.

Il "quasi" è dovuto al fatto che Apple ha sempre rifiutato di conformarsi alla maggioranza, e infatti tuttora adopera un connettore differente, noto con il nome di Lightning, senza che Bruxelles possa davvero obbligare l'azienda di Cupertino ad adeguarsi.

La convergenza che si è verificata nel 2011 verso lo standard micro USB è infatti stata portata avanti su base volontaria da parte delle varie aziende, che hanno firmato un accordo in tal senso.

L'Unione Europea all'epoca non ha imposto nulla, ma s'è limitata a consigliare caldamente di decidersi per un connettore unico. Le aziende, temendo che dal semplice consiglio si passasse, in un imprecisato futuro, ad azioni più serie, si sono adeguate.

Sondaggio
Qual Ŕ la tua piattaforma mobile preferita?
Windows Phone
Android
iOS (iPhone)
BlackBerry OS (Rim)
Symbian
Ubuntu o altro Linux
Bada

Mostra i risultati (4691 voti)
Leggi i commenti (11)

Trattandosi comunque di una mossa volontaria, si spiega perché Apple abbia potuto continuare indisturbata a proporre delle soluzioni proprietarie almeno sino a oggi, quando la Commissione ha deciso di tornare sull'argomento.

Il Commissario alla concorrenza, Margrethe Vestager, ha infatti deciso che è il momento di intervenire. «Considerati i progressi insoddisfacenti ottenuti dall'approccio volontario, la Commissione a breve darà il via a uno studio per valutare i costi e i benefici delle diverse opzioni».

Nonostante la formulazione un po' vaga, è evidente che è Apple il bersaglio: è l'unico attore importante di questo mercato a discostarsi dalla norma, sebbene periodicamente appaiano indiscrezioni che indicano come imminente l'adozione di USB Tipo-C anche sugli iPhone.

Ad ogni modo, tenendo presenti i tempi necessari per portare avanti uno studio del tipo di quello annunciato dal Commissario, un'eventuale decisione in merito all'adozione di un connettore universale per gli smartphone non arriverà a breve: il prossimo iPhone certamente continuerà sulla propria strada, e solo quando a Bruxelles avranno stabilito come muoversi Apple risponderà.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

La porta USB-C che sta sostituendo la micro USB tipo B utilizzata ancora in moltissimi smartphone soddisfa appieno sia i criteri di robustezza che quelli di simmetricitÓ necessari e opportuni per un componente di questo tipo. Sarebbe finalmente ora che venisse imposta una certa disciplina su questo tema che Ŕ sempre stato sfruttato dai... Leggi tutto
13-8-2018 19:10

Al di la della scelta del tipo di USB ritengo che la cosa pi¨ importante sarebbe che la politica riuscisse ad imporre delle direttive all'industria.
12-8-2018 22:33

Detesto il comportamento di Apple ma ancora di pi¨ detesto le porte USB "quasi simmetriche": se non hai 10 gradi di vista ed illuminazione a giorno si va a tentativi. Finalmente con il tipo C l'inserimento diventa dignitoso. Ma ora ho provato i cavi magnetici e spero tanto diventino lo standard.
9-8-2018 20:12

La standardizzazione sarebbe certamente un bene, ma dal punto di vista operativo la reversibilitÓ dell'inserimento Ŕ un grande vantaggio, quindi spero che si vada verso uno standard universale USB-C, abbandonando USB-A e USB-B
9-8-2018 11:01

{fulvio}
L'unico UNI evidente è per la carta (A4 ecc.)per le implicazioni economiche di scala evidenti.Ma le prese e spine elettriche? - molto peggio di qualche tonnellata di residuati elettronici. Bruxelles dovrebbe distogliersi da piselli e banane e darefinalmente giustificazione alla propria esistenza. valete
9-8-2018 09:01

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Che cos'Ŕ pi¨ rivoluzionario, tra questi... qualcosa-book?
Chromebook
Ebook
Facebook
Macbook
Netbook
Notebook
Playbook
Ultrabook

Mostra i risultati (2354 voti)
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
La truffa del cosmonauta bloccato nello spazio
Windows 11, inizia la seconda fase degli update
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 27 novembre


web metrics