L’intelligenza artificiale di Microsoft trasforma le immagini in poesia



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-08-2018]

bot poesia cinese

Usare l'intelligenza artificiale per riconoscere i contenuti delle fotografie è ormai un trucco quasi banale: non che riesca sempre senza intoppo, ma non è più qualcosa di cui stupirsi.

Microsoft ha così deciso di andare oltre e s'è messa al lavoro su un bot che usa non una ma due intelligenze artificiali per tradurre in poesia i soggetti ritratti in un'immagine.

Il risultato porta il decisamente poco poetico (ma molto informatico) nome di Image2Poem.

La prima IA analizza il contenuto dell'immagine, realizzando una descrizione degli elementi ivi presenti e utilizzandola come fonte d'ispirazione per la composizione di una poesia.

Il risultato viene quindi inviato alla seconda IA, che lo valuta e decide se sia da approvare così com'è oppure se vada rispedito al mittente affinché questi ci lavori su ancora un po'. Quando le due IA trovano un accordo, il testo viene considerato definitivo.

Sondaggio
Qual è stata secondo te la scoperta tecnologica più imponente, tra queste?
La fotografia
La riproduzione dei suoni
Il laser
L'elettromagnetismo
Il motore diesel
I computer
I raggi X
I robot
Vorrei suggerirne un'altra, nei commenti qui sotto

Mostra i risultati (2102 voti)
Leggi i commenti (10)

La tecnica in questione non è inedita: si chiama Generative Adversarial Networks (generalmente tradotto come Reti Generative Avversarie) ed è largamente adoperata per quei compiti che richiedono alle macchine di ottenere un risultato che includa una certa dose di creatività.

Dato che Image2Poem è stato realizzato da un gruppo di sviluppatori del laboratorio di Microsoft per lo sviluppo dell'intelligenza artificiale che ha sede in Cina, è naturale che il software sia stato calibrato per riuscire a scrivere brani affini alla poesia cinese.

Ciò significa anche che il bot funziona soltanto in quella lingua, e che i risultati vanno quindi poi tradotti. In ogni caso, i più curiosi possono provarlo presso il sito ufficiale e sottoponendogli una fotografia qualsiasi.

imagetopoem

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il blog di un'adolescente introversa diventa libro
Il design diventa amico della tecnologia
Poesie per Emergency on line
Il poeta della New Economy
I blog secondo falso idillio
Scrivere per Internet

Commenti all'articolo (2)

ah ah, tanti "poeti da facebook" perderanno il lavoro!
21-8-2018 10:50

Il risultato della prova che ho fatto non è che mi abbia entusiasmato troppo: nemmeno ha azzeccato il soggetto della foto per tacere del testo poetico generato...
17-8-2018 16:57

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
In Islanda, paese protestante con 320.000 abitanti tutti on line, nei mesi scorsi si è molto parlato di una legge che proibisca completamente la pornografia on line (quella stampata è già proibita) attraverso filtri centralizzati. Secondo te...
E' giusto. Anche in Italia si dovrebbe fare lo stesso.
Non è giusto, perché limita la libertà.
E' giusto, ma tanto ci sarà chi riuscirà ugualmente a scaricare materiale pornografico.
Ci sono problemi molto più importanti.
Aumenteranno ancora di più i suicidi e gli alcolizzati

Mostra i risultati (5170 voti)
Agosto 2020
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Tutti gli Arretrati


web metrics