Windows 10, bug nella gestione dei file Zip fa perdere i dati agli utenti



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 27-10-2018]

windows 10 zip bug

Non cessa mai di mostrare nuovi lati - e sempre negativi - la telenovela dell'October 2018 Update per Windows 10, inaugurata da un odioso bug che cancellava i dati degli utenti e culminata nel ritiro temporaneo dell'aggiornamento.

Tra l'apparizione del bug e il ritiro, però, è trascorso un po' di tempo, durante il quale diversi utenti in tutto il mondo sono riusciti a installare l'Update e magari si sono trovati soddisfatti, perché la situaizone in cui si trova il loro sistema non scatena la cancellazione dei documenti.

Tutti costoro devono sapere che, nelle copie distribuite dell'aggiornamento, è presente un ulteriore bug in grado di far sparire alcuni specifici file presenti sul Pc.

Il malfunzionamento in questione impedisce l'apparizione della schermata che chiede la conferma della sovrascrittura del file quando si copia da un file Zip.

Normalmente, infatti, se si estraggono dei file da un archivio Zip e file con il medesimo nome di quelli da estrarre sono presenti nella cartella di destinazione, il sistema operativo ferma ogni operazione chiedendo all'utente se intenda sovrascrivere i file già presenti.

Sui Pc che hanno già installato l'October 2018 Update, però, a causa di un bug la richiesta non appare, e i file già presenti vengono sovrascritti senza che l'utente ne sappia niente.

È chiaro che uno scenario del genere può portare alla perdita di dati importanti, e perciò Microsoft invita tutti a porre molta attenzione durante le operazioni di estrazione dagli archivi compressi.

In particolare, il bug si verifica in tre situazioni:

1. Quando si copia da una cartella compressa (.zip) verso una cartella normale.
2. Quando si sposta da una cartella compressa verso una cartella normale.
3. Quando si copia da una cartella compressa verso una cartella protetta.

Sondaggio
Quando fai la spesa, qual è tra questi il profilo in cui ti ritrovi maggiormente?
Vado dritto verso quello che devo comprare e non perdo tempo: guardo solo le caratteristiche del prodotto e quanto costa.
Leggo sempre attentamente le etichette dei prodotti.
Per me gli acquisti sono necessari per una vita piena e appagante.
Per me il prezzo è più importante della marca.
Preferisco essere servito piuttosto che servirmi da solo.

Mostra i risultati (1341 voti)
Leggi i commenti (4)

Fino al rilascio di una patch che risolva il problema una volta per tutte, Microsoft suggerisce di estrarre completamente il contenuto di un archivio compresso in una cartella temporanea e soltanto in seguito copiarlo o spostarlo nella destinazione finale. In tal modo l'eventuale finestra che avvisa della sovrascrittura appare.

È bene precisare che il problema si verifica soltanto se si usa la capacità di gestire i file compressi integrata in Windows 10. Se invece si adoperano strumenti di terze parti (come WinRAR, WinZip o 7-Zip), non ci sono conseguenze negative.

Ribadiamo infine che il bug si presenta soltanto su quei sistemi che già dispongono dell'October 2018 Update (Windows 10 versione 1809). Chi è rimasto alla versione 1803 non si deve preoccuparsi.

Quanto alla versione definitiva dell'October Update, dovrebbe arrivare entro poche settimane.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Windows 10, ritorna l'October Update
Windows 10, aggiornamento problematico: non ricorda le associazioni dei file
L’aggiornamento di Windows 10 che manda in crash i computer HP (e non solo)
Microsoft: ecco perché l'Update di Windows 10 cancellava i file degli utenti
Microsoft getta la spugna e ritira l'aggiornamento di ottobre per Windows 10
Windows 10, Microsoft blocca l'aggiornamento sui Pc con Cpu Intel recente
Windows 10, attenti all'aggiornamento: potrebbe cancellare i documenti
Windows 10, arriva l'update di ottobre: ecco come aggiornare subito

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

Che esagerazione! Si passi a Linux. Io posso stare senza Windows tranquillamente. E se mi dicono che devo sborsare anche 1 euro al mese, è la volta buona che lo piallo. :evil: Leggi tutto
27-10-2018 14:35

Ennesima dimostrazione, se ancora ce ne fosse bisogni, che M$ i test li fa fare agli utenti quando rilascia gli aggiornamenti e non prima... E in questo caso non possono nemmeno lamentarsi di un problema di interfacciamento con un SW di terze parti, è l'agent zip del loro file system che ha il bug. :umpf:
27-10-2018 14:05

@francescodue Più che a carta e matita credo che torneremo alle macchine da scrivere come i servizi segreti russi: https://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2013-07-11/servizi-segreti-russi-tornano-115340.shtml?uuid=AbQeGJDI "I servizi segreti russi tornano alle macchine da scrivere: «Più sicure dei computer»" Chi lo sa: forse... Leggi tutto
27-10-2018 00:51

@ok_cian Probabilmente hai ragione. Per assurdo è quasi auspicabile che passino in fretta alla modalità "attivo a pagamento", cioè il sistema funziona finché viene garantito il pagamento mensile, altrimenti si ferma. In questo modo, forse, non avranno più la smania di fare aggiornamenti senza senso e quelli che faranno saranno... Leggi tutto
26-10-2018 23:04

@francescodue Il problema è che si tratta di M$, quindi di disservizio. A volte mi domando, data la loro nota cultura aziendale fatta da avvocati e venditori, con quale professionalità ed etica trattino i dati sottratti con la forza (telemetria obbligatoria) alle loro vittime a pagamento. Ma temo sia meglio non saperlo.
26-10-2018 19:43

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi grandi portali visiti più frequentemente?
Libero
Blogspot
YouTube
Virgilio
Facebook
Wikipedia
Live (MSN)
eBay
Google
Yahoo!

Mostra i risultati (3895 voti)
Gennaio 2019
Commenti su Facebook e il Sindaco ti chiama in Comune
Sei consigli per difendersi dal ransomware
Windows 7 riconosciuto come contraffatto dopo le ultime patch
IoT sotto attacco: ora tocca alle vasche idromassaggio
Apple taglia la produzione di iPhone: l'obsolescenza programmata non funziona più
Il primo computer quantistico progettato per applicazioni commerciali
Il bat-sonar Microsoft usa gli altoparlanti intelligenti per mappare intere stanze
Otter Browser, il vero successore di Opera Classic
Mozilla sperimenta gli spot in Firefox. Gli utenti insorgono
Richard Stallman fa i complimenti a Microsoft
Dicembre 2018
Microsoft cambia Pulizia Disco per salvare gli utenti sbadati da sé stessi
Il bug di Chrome che manda in freeze Windows 10
Arrestati i cinque pirati più incapaci del web
Facebook lancerà una criptovaluta da usare con WhatsApp
La bistecca vegana stampata 3D è made in Italy
Tutti gli Arretrati


web metrics