Scegliere un impianto di videosorveglianza non attaccabile



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-12-2018]

sorveglianza

Da un lettore, Andrea, mi è arrivata una domanda a proposito di telecamere per monitoraggio domestico: "...vorrei installare nella mia abitazione un sistema di videosorveglianza. Sono però spaventato dall'eventualità che il sistema possa essere hackerato e che io e la mia famiglia veniamo spiati nel nostro quotidiano."

In effetti oggi c'è l'abitudine molto diffusa di realizzare un impianto di videosorveglianza domestica usando le telecamerine IP (quelle che usano i protocolli di Internet) collegabili tramite Wi-Fi che sono in vendita nei negozi d'informatica invece di collegare le telecamere e gli altri sensori tramite cavi. Questo espone a un paio di rischi fondamentali.

Il primo è che qualunque cosa interferisca con il segnale Wi-Fi (dal forno a microonde al telefono cordless, vostro o del vicino, al jammer professionale dei ladri) rischia di impedire alle telecamere di inviare le proprie immagini al software o al dispositivo di gestione degli allarmi. Meglio quindi adottare, se possibile, telecamere collegabili tramite cavi. Molte offrono un connettore Ethernet al quale si possono collegare cavi piatti poco ingombranti.

Il secondo è che un impianto di telecamerine IP che si affaccia a Internet in modo normale può essere accessibile a un intruso. Molte di queste telecamerine hanno password predefinite per interrogarle da remoto, che sono note a chiunque legga il manuale e che molti acquirenti non sanno di dover cambiare.

Non ci si può affidare alla speranza di passare inosservati, perché se una telecamerina IP è affacciata direttamente a Internet è facile da trovare, visto che si annuncia di solito con marca e modello ed esistono appositi motori di ricerca, come Shodan. E se la password è quella predefinita o il software delle telecamerine non è aggiornato ed è vulnerabile, entrarvi è assolutamente banale.

Sondaggio
Per quale servizio collegato a un prodotto per la smart home saresti più disposto a pagare fino a 15 euro al mese?
Lo scongiurare dei guasti dei prodotti smart, per esempio lavastoviglie, connettendoli ai fabbricanti, in modo da identificarli e anticiparne qualsiasi problema.
Collegamento alla compagnia assicuratrice che interviene in caso di allagamento, intrusione o allarme quando non sono in casa.
Assistenza nella vita di tutti i giorni per gli anziani.
Collegamento dei dati relativi alla salute al medico o al reparto ospedaliero per il monitoraggio dei parametri vitali chiave.
Collegamento alla società di sicurezza che intervenga quando l'allarme si spegne.
Nessuno di questi

Mostra i risultati (960 voti)
Leggi i commenti (8)

Queste telecamere vanno quindi installate in modo che non siano accessibili direttamente dall'esterno. Per esempio, si può impostare il proprio software di videosorveglianza in modo che le telecamere mandino immagini o video esclusivamente tramite mail se e quando rilevano un movimento. In alternativa, si può rinunciare completamente alla trasmissione all'esterno delle immagini e non collegare le telecamere a Internet, salvando le immagini localmente. Questo ovviamente impedisce la sorveglianza in tempo reale, ma è decisamente più sicuro che lasciare tutto alla mercé del primo smanettone che passa.

A parte queste considerazioni, è sempre consigliabile affidarsi a un installatore professionista che improvvisare un fai da te.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Commenti all'articolo (3)

{jeofjbjd}
Probabilmente il metodo migliore per controllare da remoto è disattivare ogni accesso da internet e configurare una vpn sui propri dispositivi...
14-12-2018 13:31

io stesso ho provato a inserire username random e password di default per connettermi a telecamere sparse per il mondo della stessa marca che possiedo io. Una era persino puntata su una stalla con delle mucche :) Niente paura, basta cambiare la pw di default con una minimamente complicata per evitare intrusioni ( a meno che non... Leggi tutto
12-12-2018 08:08

{fermo lucia}
Eh, Paolo, un installatore professionista costa un mucchio di soldi (relativamente ad uno stipendio), e spesso ti induce a pagare un canone di manutenzione (altra spesa, questa volta fissa) e non è detto che sia realmente in grado di fornirti un sistema a prova di hacker/cracker. Non ti fornisce alcuna garanzia di non essere... Leggi tutto
11-12-2018 16:19

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Per via delle leggi sulla condivisione di file e delle nuove forme di protezione anti-copia introdotte sui suporti digitali, i consumatori si trovano sempre più in difficoltà nella fruizione del materiale a cui sono interessati. Come andrà a finire?
I consumatori si rassegneranno a rispettare le leggi, per quanto assurde siano.
Le leggi diventeranno più tolleranti e le case saranno più rispettose dei diritti dei consumatori.
Assisteremo a uno scontro con arresti, processi penali e sfide all'ultimo crack tra chi applica il DRM e gli hacker.
Niente di tutto questo, le leggi rimarranno ma non verranno applicate.

Mostra i risultati (3430 voti)
Settembre 2019
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Il bug di Windows 10 che tinge di rosso gli screenshot
Antibufala: le foto di raggi spaziali che causano incendi nei boschi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Storie di hacker, campeggi e libertà
USB 4 è ufficiale e raggiunge i 40 Gbit/s
5 consigli (più uno) per non farsi lasciare a piedi dal PC
La lotta al ransomware procede silenziosa ma con successo
La maledizione dei connettori USB
Agosto 2019
GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse
Sextortion, il malware che registra davvero chi guarda video a luci rosse
Misteriosa malattia colpisce i fumatori di sigarette elettroniche
Tutti gli Arretrati


web metrics