Windows 7, ecco quanto costerà usarlo dopo la fine del supporto



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-02-2019]

windows7 prezzi

Lo scorso settembre, Microsoft fece sapere a quanti avrebbero voluto mantenere Windows 7 sui proprio PC dopo la fine del supporto (gennaio 2020) che avrebbero potuto farlo per i tre anni successivi, ma pagando un prezzo che sarebbe aumentato periodicamente.

Conscia della resistenza da parte delle aziende a cambiare un sistema operativo che funziona, per quanto vetusto, e sostituirlo con uno che all'alba di ogni aggiornamento semestrale mostra problemi anche molto gravi, Microsoft ideò un "periodo di grazia" che durerà fino al 2023, durante il quale continuerà a sviluppare patch di sicurezza per Windows 7.

Questa offerta, destinata per l'appunto al solo settore aziendale, fu battezzata Windows 7 Extended Security Update e, al momento dell'annuncio della sua esistenza, si precisò che i prezzi sarebbero stati resi noti in seguito.

Ora il momento è arrivato. Microsoft ha infatti comunicato i prezzi per i tre anni durante i quali è previsto il supporto; trascorsi questi - è sottinteso - volenti o nolenti tutti dovranno rassegnarsi a un aggiornamento del parco macchine.

Il primo anno (dal gennaio 2020 al gennaio 2021) costerà 25 dollari a dispositivo per le macchine che montano Windows 7 Enterprise e 50 dollari a dispositivo per quelle con Windows 7 Professional.

Sondaggio
Che lavoro fai?
Agente di commercio
Operaio
Personale medico
Dirigente - Funzionario
Libero professionista
Forze Armate / Guardia / Vigile
Insegnante
Pensionato
Studente
In cerca di occupazione
Casalinga
Commerciante
Imprenditore
Artigiano
Ecclesiastico
Impiegato

Mostra i risultati (4488 voti)
Leggi i commenti (65)

Poi, i prezzi raddoppieranno. Per il secondo anno (gennaio 2021 - gennaio 2022) sarà necessario pagare 50 dollari a dispositivo per Windows 7 Enterprise e 100 dollari per Windows 7 Pro. Infine, l'ultimo anno (gennaio 2022 - gennaio 2023) richiederà 100 dollari e 200 dollari rispettivamente per le due versioni del sistema operativo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Windows 365 apre l'era del PC in streaming
Windows XP, anche l'ultima versione supportata getta la spugna
Windows 7, notifiche convinceranno utenti a passare a Windows 10
Microsoft getta la spugna e ritira l'aggiornamento di ottobre per Windows 10
Volete tenere Windows 7? Il prezzo continuerà a crescere

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 24)

@etabeta ok ok :roll: :wink:
13-2-2019 12:49

Per essere precisi precis server GNU/Linux Linux è solo un kernel e di un kernel da solo neanche Torvalds se ne faceva niente tanto che ci aggiunse subito GCC il compilatore del progetto GNU e BASH la shell del progetto GNU :D Leggi tutto
13-2-2019 11:54

Perché usare server senza interfaccia grafica? L'ho scritto sopra, devi saperne di più ma la gestione della maggior parte delle operazioni risulta molto più immediata e veloce fatta da terminale. Io sui miei pc logicamente ho interfaccia grafica ma è solo per gli occhi, ho disinstallato tutti i programmi di amministrazione custom... Leggi tutto
13-2-2019 11:50

mi hai colto in fallo - in effetti avrei dovuto essere più preciso e scrivere "sui server Linux normalmente non ci sono desktop environment installati [...]" Leggi tutto
13-2-2019 10:07

Semplicemente non lo sapevo o avevo capito male. Mai usato server, sempre sentito che per quelli è più usato Linux, per cui pensavo che in Microsoft non esistesse un'alternativa più facile, altrimenti perché complicarsi la vita con Linux, senza interfaccia grafica? Leggi tutto
13-2-2019 07:06

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Utilizzi le licenze Creative Commons per i tuoi lavori?
Sì: le Creative Commons mi aiutano a diffondere il mio lavoro gratuitamente e ottenendone il credito.
No: non ho motivo di utilizzarle perché esiste già una legge sul copyright.
Sì: le Creative Commons mi consentono di diffondere il mio lavoro e di ottenere dei guadagni.
No: necessito di ricavare dei soldi dal mio lavoro, e le Creative Commons non mi aiutano in tal senso.

Mostra i risultati (381 voti)
Settembre 2021
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Windows 11, svelata la data di lancio
Agosto 2021
La barra di Windows 11 è di proposito peggiore di quella di Windows 10
Violati i server TIM, password degli utenti a rischio
Windows 11, disponibile la prima ISO ufficiale
Microsoft: disabilitate il sistema di stampa di Windows (di nuovo)
Google taglia gli stipendi a chi sceglie il telelavoro
Gli iPhone scansioneranno tutte le foto alla ricerca di pedopornografia
Due parole sull’attacco informatico “terroristico” alla Regione Lazio
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 23 settembre


web metrics