Debutta ufficialmente il file sharing monouso di Mozilla

Firefox Send è ora liberamente utilizzabile per inviare file in tutta sicurezza.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-03-2019]

firefox send

Nel 2017, Mozilla introdusse Firefox Send, un servizio che permetteva di inviare file, anche voluminosi, tramite i propri server, cancellandoli poi automaticamente dai server stessi non appena questi venivano scaricati dal destinatario.

Firefox Send era un servizio sperimentale e tale è rimasto per diverso tempo. Ora però è finalmente uscito dalla fase di sviluppo ed è disponibile per chiunque.

L'annuncio è stato dato sul blog ufficiale di Mozilla, dove vengono elencate anche le novità aggiunte rispetto alla prima versione.

Firefox Send - utilizzabile con qualsiasi browser e di cui esiste anche una versione per Android, attualmente in beta - supporta la crittografia end-to-end per proteggere la segretezza del materiale inviato.

Il mittente può indicare la "data di scadenza" del link inviato al destinatario, che permette il download del file dai server di Mozilla, ma anche il numero di download possibile e pure di aggiungere una password a ulteriore protezione da eventuali accessi indesiderati.

Gli utenti anonimi possono usare Firefox Send per inviare file sino a 1 Gbyte, mentre per chi possiede un account Firefox (gratuito) tale limite s'innalza sino a 2,5 Gbyte.

Sondaggio
Hai inserito username e password della tua webmail. Il browser ti chiede se desideri salvare le credenziali di accesso per il futuro. Cosa fai?
Uso questa opzione perché è comoda, così non devo inserire ogni volta username e password
Clicco su No e disattivo l'opzione “Resta collegato”
Non accedo alla mail attraverso siti di webmail ma solo attraverso applicazioni installate sul dispositivo

Mostra i risultati (1766 voti)
Leggi i commenti (12)

In ogni caso, il destinatario non ha bisogno di un account per il download: deve soltanto cliccare sul link ricevuto via email.

Qui sotto, il video dimostrativo ufficiale di Firefox Send.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La scure di Mozilla su Firefox Send e Notes
Il file sharing monouso di Mozilla

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 12)

Concordo con @zero e @Cesco67, direi che è più un servizio simile a WeTransfer e ad almeno un altra decina di servizi simili per l'invio di file di grosse dimensioni che i servizi mail non accettano.
15-3-2019 19:09

Quoto. È simile a WeTransfer che utilizzo in azienda per spedire e ricevere allegati che sforano la capienza della singola mail Leggi tutto
14-3-2019 10:39

Come diceva Kevin David Mitnick "L'unico computer sicuro oltre ad essere spento deve essere chiuso in cassaforte. Una volta un amministratore di sistema della filiale di una multinazionale mi ha chiamato "Devo installare un programma su una macchina ma è di quelle ex casa madre, non ho la password di amministratore" 3... Leggi tutto
13-3-2019 20:18

Non e' un altro dropbox, mega, o simili. Questo servizio ha lo scopo di sostituire gli allegati di posta. Esempio: ti devo mandare un file da 500 MB, ma il mio servizio di posta consente al massimo di allegare 20MB (i server di posta aziendali spesso lo fanno). Come fare? Lo carico temporanemante su FirefoxSend e ti invio il link. E... Leggi tutto
13-3-2019 18:39

Anonimo in quanto utilizzato senza registrare un'utenza quindi senza perdere tempo nei vari giri di registrazione ecc.; per il resto, come diceva un professore di informatica, l'unico computer sicuro è quello scollegato dalla rete e, possibilmente, spento. Leggi tutto
13-3-2019 16:18

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Sei favorevole all'utilizzo dei tablet al posto dei libri di scuola?
Sì. L'iPad con i libri multimediali è una figata.
No. È una spesa in più a carico delle famiglie.
Sì. Salviamo gli alberi e inquiniamo con l'e-garbage.
No. I tablet hanno un'obsolescenza tecnologica che galoppa: dopo cinque anni, usati tutti i giorni, sarebbero completamente da buttare.
Sì. Cambia la forma ma non la sostanza e la qualità dell'insegnamento.
No. Gli studenti non imparerebbero più a prendere appunti su carta, a scrivere e a fare i conti a mente.
Sì, ma dalle scuole medie in avanti: alle elementari un bambino dovrebbe imparare a leggere su libri veri. Dovrebbe imparare a consultare l'indice in fondo al libro e a cercare dei documenti in una biblioteca vera e organizzarli, non a fare copia e incolla da internet.
No. Gli stessi docenti, in molti casi, non avrebbero la più pallida idea di come utilizzarli. Per non parlare del Ministero che dovrebbe decidere quali programmi si devono o non si devono usare.

Mostra i risultati (2633 voti)
Aprile 2021
Colpevoli di ransomware
Tutti gli home banking sono a rischio, se usi Facebook
Windows 10 rileverà la presenza dell'utente davanti al computer
Yahoo Answers chiude i battenti per sempre
Aggiornamento urgente per iPhone e iPad
Marzo 2021
La macchina di Anticitera
Hacker contro Richard Stallman, la macchina del fango
Robot assassini crescono
Tracker nelle app: cosa sta succedendo in Rete?
Recupero IVA: oltre il 50% non viene rivendicata
Quiz: sei in una zona senza copertura cellulare
Bitcoin, un dilemma etico
Hackerate 150mila videocamere di sorveglianza, tra cui quelle di Tesla
Personal killer robot
La “truffa alla nigeriana” è un classico. Del sedicesimo secolo
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 17 aprile


web metrics