Misteriosa malattia colpisce i fumatori di sigarette elettroniche

Quasi 200 i casi in America. E c'è già il morto.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-08-2019]

sigarette elettroniche malattia vaping

C'è una misteriosa malattia che ha già colpito in 22 Stati americani i polmoni di diverse persone, tutte legate tra loro da un unico elemento: sono fumatori di sigarette elettroniche.

Secondo quanto riporta il Center for Disease Control and Prevention (CDC) sono ormai 193 i casi in cui i sintomi si sono manifestati dal 28 giugno a oggi senza che si potesse risalire a una causa virale o batteriologica.

Chi si ammala presenta difficoltà sempre maggiori a respirare, tosse, spossatezza, dolori al petto e perdita di peso; in qualche caso si presentano anche problemi a livello gastrointestinale. Dei 193, 22 sono stati ricoverate in ospedale e uno di essi è morto senza che si sia ancora gettata luce sulla causa.

È pur vero che molti pazienti hanno affermato di aver fatto uso, nei tempi immediatamente precedenti al manifestarsi della malattia, di prodotti contenenti THC, ma non tutti hanno seguito questo comportamento.

I sospetti del CDC si sono quindi concentrati sull'abitudine di fumare e-cig proprio perché è l'unico elemento davvero comune tra tutti i diversi casi, con i sintomi che si presentano in persone di età diversissime (anche se in buona parte si tratta di adolescenti e giovani adulti, tra i quali l'abitudine della sigaretta elettronica è più diffusa) e in luoghi molto lontani tra loro.

Tuttavia - precisa il CDC - «non è stato identificato alcun prodotto specifico, né alcun prodotto è stato collegato con sicurezza alla malattia».

Sondaggio
I sacchetti biodegradabili sono più innovazione o più ecobufala?
Innovazione: faranno risparmiare petrolio e calare l'inquinamento.
Ecobufala: costano di più e per l'ambiente non cambia niente.

Mostra i risultati (3254 voti)
Leggi i commenti (20)

Mentre le indagini, condotte in collaborazione con la Food and Drug Administration, proseguono, il Centro ha invitato i medici a segnalare ogni caso inspiegabile di problemi ai polmoni che possa essere legato al vaping (ossia, per l'appunto, l'uso di sigarette elettroniche), specificando quale tipo di e-cig il paziente stia usando e che cosa abbia fumato prima dell'insorgere dei sintomi.

«La gravità dei sintomi che i pazienti stanno segnalando è preoccupante» - spiega il direttore del Dipartimento della Sanità Pubblica dell'Illinois, dove si è verificato il decesso - «ed è necessario far sapere che l'uso di sigarette elettroniche può essere pericoloso».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
San Francisco bandisce le sigarette elettroniche
Il filtro personale che cancella il fumo dalle sigarette elettroniche
È ufficiale, anche le sigarette elettroniche fanno male alla salute
Vietato ''svapare'' in aereo
Sigarette elettroniche, arriva la tassa che fa raddoppiare i prezzi
Lo sboom della sigaretta elettronica
Niente sigarette elettroniche per gli under 16
"Le sigarette elettroniche regolamentate come le tradizionali"
In prova: T-Fumo, la sigaretta che fa bene ai polmoni

Commenti all'articolo (5)

Hai letto bene e se segui il link al sito del Center for Disease Control and Prevention (CDC) riportato nell'articolo direi sia pure chiarito che non è un caso ma un'investigazione con richiesta di sottomettere tutti i casi sospetti fino ad oggi non segnalati. In ogni caso 193 potenziali casi segnalati in 23 diversi stati in meno di... Leggi tutto
27-8-2019 19:10

Restano THC, sul quale dò ragione alla critica: si tratta del tetra-idro-cannabinolo, uno dei principi attivi della cannabis (ed è comunque usato e citato abbastanza spesso quando si parla di cannabis), ed e-cig, che pure non è spiegato, ma non essendo tanto diverso da e-mail può essere sciolto con una piccola ginnastica mentale (è... Leggi tutto
26-8-2019 17:57

Ho letto bene? 200 casi in America, un intero continente, e si apre un caso? Ma di che statistiche stiamo parlando??? Tutte le morti senza spiegazione di chi non usa le e-cig? Aspettiamo che arrivino a qualche migliaia prima di aprire un caso e-cig.
26-8-2019 10:12

{G.Q.d.C.P.}
Buongiorno Modi di scrivere riservato a persone colte ma non a chi semplicemente si vuole informare. Ormai gli acronimi abbondano e dunque i significati si assomigliano; ebbene con riferimento all'articolo delle "sigarette elettroniche" intendo porre alcune domande. THC=? CDC=? e-cig=? vaping=? Pensate di far riscrivere... Leggi tutto
26-8-2019 07:39

{Paolo}
Un liquido sicuro e fatto bene contiene glicole propilenico, glicerina, nicotina e aromi alimentari e/o naturali (glicole e glicerina sono presenti in medicinali e alimenti). Per quanto uno svapi non credo proprio possa morire per questo... C'è da vedere che tipo di liquidi si svapavano questi ma soprattutto, a che voltaggi. ... Leggi tutto
25-8-2019 17:47

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Utilizzi le licenze Creative Commons per i tuoi lavori?
Sì: le Creative Commons mi aiutano a diffondere il mio lavoro gratuitamente e ottenendone il credito.
No: non ho motivo di utilizzarle perché esiste già una legge sul copyright.
Sì: le Creative Commons mi consentono di diffondere il mio lavoro e di ottenere dei guadagni.
No: necessito di ricavare dei soldi dal mio lavoro, e le Creative Commons non mi aiutano in tal senso.

Mostra i risultati (349 voti)
Novembre 2019
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Quattordicenne risolve il problema dei punti ciechi nelle auto
Ottobre 2019
Il grande database della cacca cerca volontari
Google, i domini .new diventano scorciatoie
Wind Tre, con l'anno nuovo aumentano le bollette
Omessa custodia del cellulare, sanzionata l'insegnante del post anti-Arma
Smartphone e batteria, con la modalità scura si risparmia davvero
Il Galaxy S10 si sblocca con qualsiasi impronta
Windows 7 a fine vita, Microsoft importuna coi pop-up
Linux, seria falla nel comando sudo
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Tutti gli Arretrati


web metrics