Gli utenti hanno il diritto di rivendere i giochi comprati su Steam?

Un tribunale francese ha stabilito di sì.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 20-09-2019]

steam giochi vendita

Con il diffondersi di Internet e la sempre più spinta transizione dai supporti fisici ai download digitali alcuni diritti legati ai primi rischiano di venire ignorati quando si ha a che fare con i secondi.

Per esempio, se si acquista un CD musicale si può anche decidere di regalarlo, o di prestarlo, o persino di venderlo. Se si paga per ottenere solo un accesso a dei contenuti diventa difficile, se non impossibile, fare lo stesso.

La questione in realtà non è recentissima ma è ora tornata alla ribalta a seguito di una sentenza emessa in Francia e che coinvolge il popolare produttore e distributore di videogiochi Valve, creatore della piattaforma Steam.

Con Steam per acquistare un videogioco non è necessario andare in negozio: ciò che si desidera è a disposizione online e si acquista con un click, pagando con carta di credito. Poi il titolo resta legato all'account, da cui può sempre essere scaricato e installato.

Questo modello prevede che, facendo un acquisto su Steam, un utente non acquisti una copia del videogioco in senso stretto, come farebbe in un negozio; acquista invece una licenza che gli consente l'utilizzo.

C'è tuttavia un problema: se posso sempre rivendere la copia fisica di un videogioco, lo stesso non posso fare quando possiedo soltanto una licenza acquistata su Steam. O, almeno, fino a oggi non si poteva.

Il tribunale di Parigi, rifacendosi alle direttive europee 2001/29/CE e 2009/24/CE, ha infatti stabilito che Valve deve consentire la rivendita delle licenze acquistate su Steam, restituendo così ai giocatori un certo grado di controllo sui giochi.

La stessa sentenza si applica non soltanto ai videogiochi ma anche a tutte le forme di contenuti digitali.

Sondaggio
Qual è il tuo tipo di videogioco preferito?
Arcade
Avventura
Azione
FPS
Gestionale
Gioco di ruolo
Guida
Party game
Picchiaduro
Platform
Puzzle
Rhythm game
Serious game
Simulazione
Sportivo
Strategia

Mostra i risultati (1409 voti)
Leggi i commenti

Per Valve, gestire questa novità non sarà semplice. Non soltanto perché deve ora attrezzarsi per consentire lo scambio di licenze tra gli utenti, ma perché ha in passato venduto giochi per i quali ora non possiede più i diritti di commercializzazione.

Se quindi consentisse che gli utenti vendessero e acquistassero tra di loro le licenze per questi titoli, rischierebbe di incorrere in una violazione delle norme sul copyright. Se non lo facesse, si troverebbe comunque in violazione.

Dato infine che la sentenza del tribunale francese si rifà a delle norme valide per tutta l'Unione Europea, la situazione che Steam ora si trova a dover affrontare in Francia potrebbe ripresentarsi identica in ogni altro Paese membro.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Perché i ladri digitali preferiscono rubare account di gioco che conti bancari?
Steam abbandona Ubuntu
Il primo gioco a luci rosse di Steam, senza censura
Con Valve Proton i giochi per Windows funzionano anche sotto Linux
Steam sotto attacco: rubati 77.000 account ogni mese
Boom nel commercio illegale di account di gioco

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

@Crono Certo che sì ma serve l'accordo e la collaborazione di chi controlla la licenza tramite i server e se questo soggetto non permette la pratica o non ha più la disponibilità del travaso di licenza o, infine, ha chiuso la bottega e quindi i server, il trasferimento diventa improbo...
25-9-2019 19:02

Dal punto di vista tecnico non è necessario spostare il software da un computer a un altro, è sufficiente trasferire la proprietà della licenza, che è una cosa fattibilissima e di fatto è una pratica già più che collaudata da ben prima che steam esistesse.
24-9-2019 13:52

@etabeta In quel caso è anche peggio poiché il detentore dei diritti nonché padrone di casa e depositario dei server ha chiuso baracca e burattini dall'oggi al domani (o quasi) e fanc.... tutti i clienti o utenti. :twisted:
23-9-2019 19:05

Esatto vedi l'esempio del #Microsoft book store o come razzo si chiamava. Leggi tutto
22-9-2019 03:07

Qui o non ho capito bene l'esempio oppure non c'azzecca troppo. Nel momento in cui io acquisto un supporto con il software o la musica o quello che è con la licenza d'uso, nel momento che decido di rivenderlo a qualcun altro ho tutto in mano per poterlo fare senza problemi. Diversamente, se ho solo una licenza d'uso, ma il SW è su un... Leggi tutto
21-9-2019 15:32

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come proteggi il tuo computer?
Proteggere? Dai ladri, forse?
Ogni tanto utilizzo un antivirus online.
Ho un antivirus e tengo aggiornato il sistema operativo.
Ho antivirus, firewall, antispyware, parental control e ogni sorta di protezione.
Utilizzo Linux.
L'unico computer sicuro è un computer offline.

Mostra i risultati (5386 voti)
Agosto 2020
Falla nei chip Qualcomm, a rischio centinaia di milioni di smartphone
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Tutti gli Arretrati


web metrics