PayPal fugge da Libra: la valuta di Facebook è già morta?



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 06-10-2019]

libra facebook paypal

Sembra appannarsi un po' il futuro di Libra, la valuta virtuale che nei sogni di Facebook dovrebbe evolversi sino a sostituire il denaro "normale".

Se al momento del lancio aveva raccolto il plauso e il sostegno da parte di nomi importanti, ora qualcuno ha iniziato a sfilarsi: PayPal ha deciso di lasciare la Libra Association, con una mossa che sorprende ma che per certi versi è anche comprensibile.

Libra sta infatti raccogliendo ostilità da più fonti: la Francia, per esempio, non molto tempo fa ha espresso la propria contrarietà all'iniziativa di Facebook e la Commissione Europea, preoccupata delle conseguenze dell'introduzione Libra sull'economia attuale, ha inviato alla sede del social network un dettagliato questionario con cui vuole risposta a tutta una serie di criticità.

La lista dei guai potrebbe inoltre ben presto allungarsi ancora. Secondo quanto riporta il Wall Street Journal, Visa e Mastercard - anch'essi partner della prima ora - starebbero valutando l'ipotesi di ritirare il proprio appoggio, dopo aver registrato le perplessità sull'operazione emerse sia nel mondo finanziario che in quello politico.

La Federal Reserve americana, per bocca del suo presidente, ha fatto inoltre sapere che è preoccupata per tutte le questioni riguardanti «la privacy, il riciclaggio di denaro, la protezione dei consumatori e la stabilità finanziaria», mentre la Banca Centrale Europea ha messo le mani avanti dichiarando che, qualora Libra volesse davvero sbarcare nel Vecchio Continente, dovrebbe rispettare degli standard molto alti.

Insomma, quella che sembrava all'inizio una marcia trionfale e la promessa di rivoluzione il mondo degli acquisti (online e non solo), dando peraltro un potere senza precedenti nelle mani di un soggetto privato e sovanazionale, rischia adesso di risolversi in un buco nell'acqua.

Mark Zuckerberg, dal canto proprio, pare intenzionato a dare battaglia: crede fortemente in Libra e, secondo quanto si può ascoltare nella registrazione di un discorso interno, ha affermato che «Alla fine, se qualcuno ci minaccia con qualcosa di così esistenziale, bisogna lottare sino in fondo».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La Francia non vuole Libra in Europa
L'occhio dell'antitrust europeo sulla criptovaluta di Facebook
Visa, Mastercard e PayPal partecipano alla criptovaluta di Facebook

Commenti all'articolo (3)

Personalmente auspico che vada a fondo e basta e anche molto presto dal momento che sta facendo danni incommensurabili con il suo fessbuk e annessi e connessi... :blackhumour: Leggi tutto
11-10-2019 18:48

Ma che paradiso fiscale virtuale! Provate ad aprire un account ad esempio su coindesk. Vi chiedono di autenticarvi con il numero di cellulare. Il paradiso è per l'elite che conia il cripto scam perché nessuna cripto cosa è vera valuta.
9-10-2019 23:00

Un bel controllino fiscale alla "Al Capone" e chiudiamola li, han rotto veramente questi di FB, solo perchè sono stati aiutati al lancio dalla NSA ora si credono padroni del mondo, con una nuova moneta virtuale, che come tutte quelle uscite fino ad ora fanno forza solo sul "Paradiso Fiscale Virtuale" e l'Impunibilità. Leggi tutto
8-10-2019 10:37

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Confessa. Hai mai acquistato un farmaco online?
Assolutamente no, è un reato.
Fossi matto! E' un rischio per la salute.
Non si dovrebbe... ma lo ammetto, qualche volta è successo.
Lo faccio abitualmente anche se è contro la legge o pericoloso.

Mostra i risultati (3575 voti)
Agosto 2020
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Tutti gli Arretrati


web metrics