Niente più graffi e danni da caduta al display



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-07-2020]

corning gorilla glass victus

Basta un attimo di distrazione: lo smartphone (o il tablet) cade, anche da un'altezza modesta, e una crepa che fatalmente si allargherà nel tempo inizia a formarsi sullo schermo.

Buona parte dei produttori - soprattutto se di un certo livello - per il vetro dei propri dispositivi si rivolge a Corning, che da tre anni a questa parte fornisce il Gorilla Glass 6: una buona soluzione, ma non perfetta, perché c'è qualcosa di meglio.

A rivelarlo è Corning stessa, che ha inventato il Gorilla Glass Victus (deviando dalla nomenclatura seguita sinora), che promette di essere due volte più resistente ai graffi rispetto al suo predecessore e in grado di sopravvivere senza problemi a cadute da un'altezza di due metri.

Per dare un'idea più precisa dei progressi di cui Victus dà prova, Corning ha fatto sapere che per graffiare i modelli precedenti era sufficiente una forza di 2-4 Newton, mentre ora sono necessari 7-10 Newton, come illustra il filmato qui sotto. L'articolo continua dopo il video.

La capacità di sopportare cadute da 2 metri è invece meno impressionante se si pensa che il Gorilla Glass 6 poteva cadere da 1,8 metri senza rompersi, ma la novità è comunque degna di nota se la si considera unitamente agli altri progressi. L'articolo continua dopo il video.

Il primo prodotto a usare il nuovo Gorilla Glass Victus sarà il Samsung Galaxy Note 20, il cui annuncio ufficiale è fissato per il prossimo 5 agosto. A seguire anche gli altri produttori facilmente procederanno all'adozione, quantomeno per i prodotti di fascia alta.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Sei favorevole all'utilizzo dei tablet al posto dei libri di scuola?
Sì. L'iPad con i libri multimediali è una figata.
No. È una spesa in più a carico delle famiglie.
Sì. Salviamo gli alberi e inquiniamo con l'e-garbage.
No. I tablet hanno un'obsolescenza tecnologica che galoppa: dopo cinque anni, usati tutti i giorni, sarebbero completamente da buttare.
Sì. Cambia la forma ma non la sostanza e la qualità dell'insegnamento.
No. Gli studenti non imparerebbero più a prendere appunti su carta, a scrivere e a fare i conti a mente.
Sì, ma dalle scuole medie in avanti: alle elementari un bambino dovrebbe imparare a leggere su libri veri. Dovrebbe imparare a consultare l'indice in fondo al libro e a cercare dei documenti in una biblioteca vera e organizzarli, non a fare copia e incolla da internet.
No. Gli stessi docenti, in molti casi, non avrebbero la più pallida idea di come utilizzarli. Per non parlare del Ministero che dovrebbe decidere quali programmi si devono o non si devono usare.

Mostra i risultati (2564 voti)
Settembre 2020
Veicolo autonomo investe e uccide; guidatore accusato di omicidio colposo
Il bug più serio mai scoperto in Windows
Bug in Immuni vanifica l'efficacia dell'app
Facebook ti paga se disattivi l'account
Amazon cancella 20.000 recensioni fake
Samsung brevetta lo smartphone completamente trasparente
L'app che abilita il God Mode in Windows 10
Intel, i Core di undicesima generazione sorpassano Amd
Windows 10 e il bug che deframmenta di continuo gli Ssd
Agosto 2020
Windows 10 rimuoverà automaticamente le app meno utilizzate
Malware negli smartphone a basso costo ruba dati e denaro
Duplicare una chiave col microfono dello smartphone
Chrome, Url troncati per combattere il phishing
Tim e Wind Tre, crescono le tariffe
Il chip nel cervello di Elon Musk
Tutti gli Arretrati


web metrics