Toshiba dice addio ai portatili

La divisione Dynabook passa nelle mani di Sharp.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-08-2020]

Toshiba vende portatili sharp
Il Toshiba T1100

Già lo scorso anno Toshiba aveva ceduto il grosso della propria divisione Pc (per la precisione l'80,1%) a Sharp (che da due anni fa parte del gruppo Foxconn), limitandosi a tenere per sé la produzione dei portatili, ribattezzando la divisione risultante Dynabook.

Ora anche quest'ultimo residuo passa di mano e finisce proprio a Sharp, che a giugno aveva deciso di esercitare il proprio diritto ad acquisire il restante 19,9%.

«Quale risultato di questo trasferimento, Dynabook è diventata una controllata di Sharp» ha dichiarato Toshiba nell'annuncio che pone fine alla sua avventura nel mondo dei computer dopo 35 anni.

Il primo laptop di Toshiba risale infatti al 1985: era il modello T1100, basato su un processore Intel 80C88, 256 Kbyte di Ram e schermo Lcd monocromatico capace di supportare la modalità grafica Cga 640x200.

I giorni di gloria di Toshiba in questo settore sono però ormai trascorsi da un po': se nel 2011 vendeva ancora 17,7 milioni di Pc l'anno, nel 2017 era già scesa a 1,4 milioni.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Western Digital pronta ad acquisire l'ex divisione memorie di Toshiba
Hard disk da 18 TB a registrazione magnetica assistita da energia
In prova: Toshiba Satellite Click Mini L9W-B-102
Da Toshiba un Chromebook per tutte le tasche
Toshiba abbandona i netbook: il futuro è negli Ultrabook
Toshiba Portégé G810

Commenti all'articolo (2)

Un altro grande attore del settore PC passa definitivamente la mano, il mondo avanza inesorabile...
26-9-2020 14:41

{umby}
Ho avuto a che fare con due di queste "stufette": Torhiba T3100 Mitiche!
13-8-2020 19:22

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te, come nascono la maggior parte delle bufale che girano su Internet?
Come scherzi rivolti esclusivamente ad amici e conoscenti (che poi involontariamente li propagano in giro)
Dalla "buona volontÓ" di persone che credono di fare un favore al mondo diffondendo dicerie e stranezze dandole automaticamente per buone
Dalla curiositÓ di vedere se una propria invenzione possa diventare "famosa" sulla rete, ma anche quanta gente ci arriverÓ a credere e con che velocitÓ si propagherÓ
Dalla volontÓ di creare disinformazione su determinati argomenti
Altro (specificare)

Mostra i risultati (2247 voti)
Settembre 2021
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Windows 11, svelata la data di lancio
Agosto 2021
La barra di Windows 11 è di proposito peggiore di quella di Windows 10
Violati i server TIM, password degli utenti a rischio
Windows 11, disponibile la prima ISO ufficiale
Microsoft: disabilitate il sistema di stampa di Windows (di nuovo)
Google taglia gli stipendi a chi sceglie il telelavoro
Gli iPhone scansioneranno tutte le foto alla ricerca di pedopornografia
Due parole sull’attacco informatico “terroristico” alla Regione Lazio
Windows 365 è già disponibile e costa meno di 30 euro al mese
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 19 settembre


web metrics