Qnap, Nas vulnerabili alla falla Zerologon di Windows



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-10-2020]

qnap nas zerologon

Poco più di un mese fa un esperto olandese di sicurezza, Tom Tervoort, scoprì quello che venne definito uno dei bug di Windows più seri mai individuati, la falla denominata Zerologon.

Ora Qnap, uno dei maggiori produttori di Nas, ha diramato un avviso con il quale mette in guardi i propri utenti: certe versioni del sistema operativo Qts per i Nas è vulnerabile a Zerologon.

La falla può essere sfruttata se il Nas è configurato come controller di dominio: tale scenario non è comune, ma la funzionalità viene adoperata in certi casi dagli amministratori di sistema per gestire gli account utente e l'autenticazione.

Le versioni di Qts vulnerabili installate su Nas usati come controller possono quindi essere attaccati esattamente come accade ai computer con Windows, consentendo agli hacker di «aggirare le misure di sicurezza» per ottenere il controllo sulla rete.

Fortunatamente, Qnap ha già rilasciato degli aggiornamenti che includono la correzione della falla e che dovrebbero quindi essere installati immediatamente; le versioni sicure di Qts sono:

Qts 4.5.1.1456 build 20201015 e successive
Qts 4.4.3.1439 build 20200925 e successive
Qts 4.3.6.1446 Build 20200929 e successive
Qts 4.3.4.1463 build 20201006 e successive
Qts 4.3.3.1432 build 20201006 e successive

Qnap ha inoltre fatto sapere che Qts 2.x e il sistema Qes (Qnap Enterprise Storage) non sono vulnerabili a Zerologon.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

Quindi Zerologon non una falla del solo Windows. Essendo Qts basato su kernel Linux ed essendo efficace l'attacco solo nel caso in cui il NAS con Qts configurato come domain controller mi par di capire che anche il protocollo di logn di Linux vulnerabile, a meno che il bug non sia stato introdotto modificando il logon con Qts e... Leggi tutto
12-12-2020 15:42

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te, come bisogna definire chi commette intrusioni informatiche?
un hacker
un cracker
un grissino

Mostra i risultati (5018 voti)
Marzo 2023
Hyundai: i touchscreen nelle auto sono pericolosi
Windows 11, ancora SSD lenti dopo l'ultimo aggiornamento
La IA entra in Gmail e nei Documenti di Google
Samsung beccata a barare sulle foto della Luna
Perché c'è una fotocamera negli scanner dei supermercati?
Il primo datacenter lunare sta per aprire i battenti
Amazon chiude 8 negozi “senza commessi”
Meta inietterà la IA in WhatsApp, Facebook Messenger e Instagram
Febbraio 2023
Intelligenza artificiale: il programmatore pericoloso
SPID a rischio, due mesi per deciderne il futuro
L'UE vara il Portafoglio per l'Identità Digitale
Sfida su TikTok costringe ad aggiornare 8 milioni di auto
Windows 11 è praticamente uno spyware
La verità sul “massiccio attacco hacker” di cui tutti parlano
L'Internet Archive adesso ospita anche le calcolatrici scientifiche
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 28 marzo


web metrics