Sono usciti i nuovi Mac, miniguida all'acquisto



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 20-11-2020]

apple mac

Se state pensando di acquistare un computer Apple, avete una scelta difficile da fare. L'azienda ha infatti annunciato il passaggio di tutti i suoi computer a un nuovo processore ARM, denominato M1, al posto di quello standard di Intel.

Questo significa prestazioni migliori, autonomia maggiore della batteria, la possibilità di usare le app di iOS e molte altre migliorie, ma comporta anche un problema fondamentale: la compatibilità delle applicazioni attuali.

Chi crea le applicazioni dovrà infatti produrre una versione nuova compatibile con il nuovo processore M1, e non è detto che tutti gli sviluppatori lo faranno. Certo, Apple include nei nuovi computer una funzione di compatibilità, Rosetta 2, che permette di tradurre ed eseguire moltissime app "vecchie" (quelle attuali). Ma non funziona con tutte le applicazioni: sono esclusi per esempio Parallels o VMWare Fusion e alcuni giochi della piattaforma Steam.

Insomma, se acquistate oggi un Mac nuovo, valutate bene quali applicazioni usate e verificate che siano compatibili. In alternativa, tenete presente che l'arrivo dei Mac nuovi probabilmente farà scendere di prezzo quelli vecchi e quindi potrebbe essere un buon momento per acquistare un laptop Apple tradizionale, che adesso non ha problemi di compatibilità e comunque continuerà a funzionare adeguatamente ancora per qualche anno.

Leggete attentamente le offerte pubblicitarie, dunque, guardando il tipo di processore indicato, per evitare delusioni.

Se tutta questa storia vi sembra familiare, fra l'altro, non avete torto: è già la terza volta che Apple fa un drastico cambio di processore e obbliga tutti ad adeguarsi alla rivoluzione. Nel 1994 passò dai processori Motorola 68000 ai PowerPC; nel 2005 passò dai PowerPC agli Intel; e ora passa dagli Intel agli ARM.

Fonte aggiuntiva: Ars Technica.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Non mi aveva mai sfiorato l'idea di comperare un mac, ora men che meno... :wink:
25-12-2020 16:11

{iRoby}
Dov’è la guida?
22-11-2020 21:47

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual è il maggior vantaggio? (vedi anche gli svantaggi)
Sarà più comodo viaggiare: non dovremo preoccuparci di guidare e avremo più tempo libero a disposizione.
Potranno spostarsi in auto anche i non vedenti, gli invalidi o in generale le persone non più in grado di guidare.
Si risparmierà carburante grazie all'ottimizzazione: niente accelerazioni o frenate brusche, rispetto dei limiti di velocità e così via.
Con il Gps incorporato ci si smarrirà di meno e non sarà necessario consultare mappe o chiedere indicazioni.
Ci sarà maggiore sicurezza e meno incidenti: niente ubriachi al volante o anziani non più in grado di guidare. Zero distrazioni, zero stanchezza, zero errori del conducente (causa del 90% degli incidenti).
Ci sarà meno traffico: potremo più facilmente condividere un'auto in car sharing che ci venga a prendere e ci porti dove desideriamo andare, trovando parcheggio da sola o rimettendosi a disposizione della comunità.
La casta dei tassisti non avrà più ragione di esistere e sarà finalmente azzerata.

Mostra i risultati (1711 voti)
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Il disastro tragicomico di Parler
Fregare Big Pharma con il vaccino
Alternative a WhatsApp
Un'opera da fantascienza costruita a tempo di record per scopi militari
Ho-mobile ammette la violazione dei dati dei clienti
Dicembre 2020
Il sito che svela quali tracce lasci quando navighi nel web
Zoom, arrivano l'email e il calendario
Spid creepshow, la sospensione
Windows 10, Cpu al 100 per cento e molti problemi dopo l'ultimo update
Pirati che usano satelliti militari per comunicare e come ascoltarli
Google, i disservizi mostrano tutta la fragilità della tecnologia
CentOS, c'è un successore
La gabbia per il router che elimina le radiazioni elettromagnetiche
Tutti gli Arretrati


web metrics