Archeoinformatica: Creeper, il primo “worm” informatico, anno 1971



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-12-2020]

creeper

Si chiamava Creeper (niente a che vedere con Minecraft) ed è considerato il primo "virus" (più propriamente worm) della storia dell'informatica: il primo programma capace di creare una copia di se stesso e trasmettersi autonomamente da un computer all'altro attraverso le reti informatiche. Correva l'anno 1971: manca poco al suo cinquantenario.

Sono insomma ormai quasi cinquant'anni che si svolge la rituale gara fra guardie e ladri: da una parte virus e worm sempre più sofisticati, dall'altra antivirus che cercano di stare al passo.

Creeper funzionava sui grandi computer dell'epoca, specificamente su Digital PDP-10, grandi come stanze, collegati fra loro dall'ARPANET, l'antenata di Internet. La sua particolarità era il fatto di stampare il messaggio "I'M THE CREEPER : CATCH ME IF YOU CAN", ossia "io sono il maniaco: prova a prendermi"

Ma in realtà aveva un'altra caratteristica insolita. Creeper non fu scritto da un criminale: fu inventato da uno dei padri di Internet, Bob Thomas, per dimostrare che era possibile passare un programma da un computer all'altro. Allora era una novità straordinaria: oggi lo facciamo senza neanche pensarci.

Ironia del destino, un collega di Bob Thomas, Ray Tomlinson, scrisse un programma analogo che saltava da un computer all'altro in cerca di copie di Creeper: se ne trovava, le cancellava. Era, in altre parole, il primo "antivirus".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Approfondimenti
E se l’antivirus veicolasse gli attacchi informatici?

Commenti all'articolo (2)

@Massy Sono righe del sistema operativo (l'equivalente dell'attuale Prompt dei comandi di oggi) ITS. Le righe che cominciano per @ sono gli imput dell'utente, le altre sono risposte del s.o. Al login, l'utente viene avvertito che ha un messaggio (l'archeo e-mail, le ho viste anche su unix negli anni '80). In questo caso Ŕ di sistema,... Leggi tutto
16-12-2020 12:51

Scusate l'ignoranza, ma in che linguaggio Ŕ?! :-k
16-12-2020 01:21

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual Ŕ il prossimo acquisto di prodotto intelligente per la casa che farai?
Lampadina smart
Frigorifero smart
Presa elettrica smart
Rilevatore di fumo smart
Stazione metereologica smart
Videocamera di sorveglianza smart
Termostato smart
Forno smart
Sensore di movimento smart
Impianto sonoro smart
Allarme casa smart
Smart Tv
Spioncino/citofono smart
Sensore porta/finestra smart
Contatore smart di energia elettrica

Mostra i risultati (916 voti)
Giugno 2021
Windows 11, l'ISO del sistema finisce in Rete
Windows 11, i primi screenshot sfuggono in Rete
Tutti gli indizi che puntano a Windows 11
Gli hard disk al grafene sono 10 volte più capienti
Microsoft nasconde la fotocamera sotto lo schermo che forma il logo di Windows
Il nuovo Windows 10 si svela a fine mese
Nuova tecnica contro il ransomware: ingannare il sistema di pagamento
Maggio 2021
Malvivente condannato grazie a una foto delle dita pubblicata online
Annunciata la prossima generazione di Windows
Guidi male? Forse è un primo segno di demenza
Scarsità di chip, televisori più cari del 30%
Android 12: veloce, attento alla privacy e personalizzabile
Nella Tesla schiantatasi con “nessuno” al volante c’era qualcuno al volante
WhatsApp, funzionalità ridotte se non si vogliono regalare i dati a Facebook
La scorciatoia da tastiera che scongela il Pc
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 19 giugno


web metrics