La guida assistita salva un automobilista che ha perso conoscenza al volante



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 03-08-2021]

unconscious tesla driver

Un conducente norvegese è ancora vivo per raccontare l'incidente che non gli è capitato ieri, 30 luglio 2021, grazie alla guida assistita della sua auto (e anche a una buona dose di fortuna).

L'uomo ha perso conoscenza mentre era al volante, ma la guida assistita era attiva, e così l'auto (una Tesla Model S) non ha sbandato ed è rimasta in corsia, rallentando fino a fermarsi in una galleria e accendendo le quattro frecce. Questo ha finalmente consentito il soccorso. La polizia è arrivata cinque minuti dopo la fermata del veicolo.

Secondo questo tweet della polizia locale, il conducente, un uomo di 24 anni, era visibilmente ubriaco. È stato sottoposto a test di alcolemia e la patente gli è stata sospesa.

Maggiori dettagli sono in questo video di Vgtv.no.

Certo, il fatto che l'auto si sia fermata nella corsia di sorpasso non è affatto una situazione ottimale: senza l'intervento dei soccorritori le cose avrebbero potuto avere un esito decisamente tragico comunque. Inoltre la guida assistita e il relativo calo di attenzione potrebbero aver contribuito alla perdita di conoscenza del conducente. È anche possibile che il conducente abbia pensato che pur essendo ubriaco poteva farcela perché c'era l'assistente di guida (pensare di essere ancora in grado di guidare bene dopo aver bevuto è un ragionamento che fanno in tanti, anche senza assistente di guida). Guidare dopo aver ingerito alcolici è pericolosissimo, sempre e comunque.

Casi come questo susciteranno inevitabilmente polemiche, ma resta un fatto di base: questo ventiquattrenne è ancora vivo, non ha ucciso nessuno con la sua irresponsabile guida in stato di ebbrezza. Si spera che abbia imparato qualcosa da questo mancato incidente.

Sarebbe interessante reperire casi analoghi riguardanti sistemi di guida assistita di altre marche, ma non sembrano essercene, forse perché passano sotto silenzio mentre gli eventi che riguardano Tesla vengono fortemente disseminati sui social media.

Sondaggio
L'auto che si guida da sola... (completa la frase)
ci permetterà di sfruttare il tempo perso guidando, magari in coda.
ci toglierà l'ultimo brandello di privacy.
ci farà viaggiare più sicuri.
ci esporrà a nuovi pericoli, dovuti ai bug o agli attacchi degli hacker.
ci consentirà di ridurre l'inquinamento.
ci priverà dell'autonomia.
sarà accettabile solo se ci permetterà sempre di scegliere la guida manuale.
sarà sicura solo se non permetterà mai la guida manuale.

Mostra i risultati (5967 voti)
Leggi i commenti (11)

C'è però un dubbio che mi piacerebbe chiarire. Stando al testo del servizio televisivo mostrato nel tweet, di cui riporto una traduzione completa nei commenti, l'auto (una Model S recente, vista la dotazione di telecamere laterali visibile nel video) è rimasta in strada, in guida assistita, per "oltre 10 chilometri" (sulla E6 in direzione di Vintebro, fermandosi nella galleria Nøstvet), e questo non è il comportamento previsto del sistema di guida, che in caso di mancanza di resistenza sul volante (ossia senza il peso delle braccia del conducente appoggiate sul volante) dapprima emette un avviso luminoso, poi un avviso acustico e infine fa rallentare l'auto fino a fermarla.

Questo è quanto risulta da esperienze di altri conducenti e quanto viene riportato nel Manuale d'uso della Model S a pag. 103-104:

Quando il sistema è attivo, il conducente deve mantenere il controllo del volante. Se il sistema non rileva le mani del conducente sul volante per un determinato periodo di tempo, una luce bianca lampeggiante viene visualizzata nella parte superiore del quadro strumenti insieme al seguente messaggio:

[immagine] Applicare una leggera forza al volante

Il Sistema di Autosterzatura rileva le mani riconoscendo la leggera resistenza mentre il volante sterza o quando il conducente sterza in modo anche molto lieve il volante, ossia senza forzarlo, semplicemente per riprendere il controllo.

NOTA: Quando vengono rilevate le mani sul volante, il messaggio scompare e il Sistema di Autosterzatura riprende il normale funzionamento.

NOTA: Contemporaneamente alla visualizzazione iniziale del messaggio, il Sistema di Autosterzatura emette un avviso acustico.

Il sistema richiede di prestare attenzione all'area circostante e di essere sempre pronti a prendere il controllo. Se il Sistema di Autosterzatura non rileva ancora le mani sul volante, la richiesta diventa più pressante mediante un segnale acustico che aumenta gradualmente di frequenza.

Se il conducente continua a ignorare la richiesta di prendere il controllo del volante con le mani, il Sistema di Autosterzatura si disabilita per il resto del tragitto e visualizza il messaggio seguente. Se il conducente non riprende il controllo manuale dello sterzo, il sistema di Autosterzatura emette un segnale acustico continuo, accende i lampeggianti di avvertenza e rallenta il veicolo fino all'arresto completo.

[immagine] Sistema di Autosterzatura non disponibile per il resto della guida. Impugnare il volante per guidare normalmente.

Per il resto del tragitto, il conducente dovrà sterzare manualmente. Il Sistema di Autosterzatura sarà di nuovo disponibile per il tragitto successivo (dopo aver arrestato la Model S e innestato la marcia di stazionamento).

Dieci chilometri a circa 100 km/h si percorrono in circa sei minuti: un tempo molto più lungo di quello di normale intervento delle misure di sicurezza della guida assistita Tesla. In effetti l'orologio dell'auto inseguitrice segna le 5:34 e il rapporto di polizia dice che la Tesla si è fermata alle 5:40, confermando (almeno in apparenza) i sei minuti di percorrenza. Ho chiesto a conoscenti norvegesi di verificare; pubblicherò qui aggiornamenti quando ce ne saranno. Nel frattempo, prudenza.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Approfondimenti
L'auto elettrica di Apple
La guida assistita salva un automobilista che ha perso conoscenza al volante
Videocamere e un supercomputer per l'auto autonoma di Tesla
Nella Tesla schiantatasi con “nessuno” al volante c’era qualcuno al volante
Perché i computer sono stupidi?
Due morti in Tesla, ''nessuno era al volante''?
Francia, 2.500 euro se cambi l'auto con una bici elettrica
Tesla con guida “autonoma”, due video a confronto per capire
Tesla rilascia il nuovo software di guida autonoma a pochi utenti selezionati
Accusato di dormire al volante mentre l'auto va “da sola”
Elon Musk, le Tesla saranno autonome entro fine anno
Antibufala: il video del conducente addormentato in Tesla
Elon Musk: l'auto che si guida da sola arriverà entro la fine dell'anno
Se riesci a ''hackerare'' una Tesla, è tua: le regole della sfida

Commenti all'articolo (3)

Dal mio punto di vista siamo in una situazione molto border line fra il titolo dell'articolo e le considerazioni di @gomez. In effetti il sistema di guida assistita ha evidentemente contribuito a gestire in modo che si è poi rivelato di successo - ma anche molto fortunato - l'evento, anche se certo in modo non ottimale, anzi con molte... Leggi tutto
5-8-2021 13:28

"Questo lo dice lei", direbbe una nota personaggia pubblica, la guida assistita avrebbe dovuto riconoscere il comportamento ondivago dell'ubriaco molto prima che si addormentasse con le braccia infilate nel volante e la faccia appoggiata alcerchio per stare più comodo, e impedirgli di fare già i primi cento metri. Casomai è... Leggi tutto
4-8-2021 11:34

Prendendo un singolo caso isolato, si puo' dimostrare qualunque cosa si voglia. Per capire se effettivamente la guida autonoma (quando ci sara') salvi oppure non salvi vite umane, si dovranno analizzare le statistiche di milioni di auto, confrontando il tasso di incidenti e morti. .
4-8-2021 09:59

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Con quale delle seguenti affermazioni, tutte relative a siti che vendono coupon e buoni sconto online, concordi di più? (Se vuoi dare risposte multiple utilizza i commenti)
Sono un cliente abituale dei siti di coupon e in generale posso dichiararmi soddisfatto delle promozioni attivate tramite questo mezzo innovativo.
Apprezzo i coupon soprattutto per provare quelle strutture dove non sono mai stato, o servizi che non ho mai utilizzato prima.
Acquisto talvolta i coupon ma purtroppo molte volte non riesco a utilizzarli prima della loro scadenza, pertanto penso di diminuire questa attività o di continuare a farlo saltuariamente.
Acquisto i coupon soprattutto per usufruire dello sconto e raramente acquisto nuovamente un servizio o torno in una struttura a "prezzo pieno".
Solitamente acquisto un coupon soltanto se conosco già la struttura o il servizio offerto, non voglio fregature.
Mi è capitato spesso di prendere delle fregature o di non essere servito alla stregua degli altri clienti, pertanto penso che non acquisterò più coupon.
Non ho mai acquistato un coupon.

Mostra i risultati (1699 voti)
Settembre 2021
Microsoft cede: Windows 11 si installa anche su hardware incompatibile
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Windows 11, svelata la data di lancio
Agosto 2021
La barra di Windows 11 è di proposito peggiore di quella di Windows 10
Violati i server TIM, password degli utenti a rischio
Windows 11, disponibile la prima ISO ufficiale
Microsoft: disabilitate il sistema di stampa di Windows (di nuovo)
Google taglia gli stipendi a chi sceglie il telelavoro
Gli iPhone scansioneranno tutte le foto alla ricerca di pedopornografia
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 26 settembre


web metrics