Windows 10, gli aggiornamenti diventano annuali



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-11-2021]

windows 10 aggiornamenti annuali

Anche se ormai non è più il figlio prediletto di Microsoft, Windows 10 ha ancora alcuni anni di servizio davanti a sé: il supporto ufficiale durerà per lo meno sino al 14 ottobre 2025.

Il gigante di Redmond non ha quindi intenzione di abbandonarlo; ne rallenterà tuttavia gli aggiornamenti, portandone di fatto la cadenza ad allinearsi a quella degli aggiornamenti di Windows 11: gli update più corposi, quelli che introducono nuove funzionalità, non saranno quindi più semestrali, com'è stato fino a quest'anno, ma annuali.

L'annuncio è stato dato da Microsoft stessa per bocca del suo dirigente John Cable, il quale ha dichiarato: «Il prossimo aggiornamento di funzionalità di Windows 10 è fissato per la seconda metà del 2022».

D'altra parte, Microsoft ha già iniziato a ridurre l'importanza degli aggiornamenti che fino a oggi erano semestrali: Windows 10 21H2, per esempio, contiene migliorie tutto sommato minori, la più importante delle quali riguarda il completo supporto alle GPU nel Windows Subsystem for Linux.

Per quanto riguarda l'aggiornamento che Windows 10 riceverà tra un anno, è molto difficile capire ora che cosa contenga: ciò non soltanto perché la data di rilascio è molto lontana, ma anche perché Microsoft stessa preferisce non sbilanciarsi in merito.

Se consideriamo però che ormai le risorse sono concentrate sullo sviluppo di Windows 11, è difficile immaginare che Windows 10 22H2 possa contenere novità sostanziali.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
Il Microsoft Store di Windows 11 arriva anche su Windows 10
Windows 11 e il bug che crea decine di cartelle vuote
L'app che verifica la compatibilità con Windows 11... si installa da sola
Installare Windows 11 aggirando i controlli grazie a Rufus
Windows 11 rallenta i processori AMD fino al 15%
Windows 11? La maggioranza nemmeno sa che esiste
Windows 10, app in crash per colpa dell'ennesimo aggiornamento

Commenti all'articolo (3)

In generale meno novitÓ meno possibilitÓ di fare danni... =)
21-11-2021 14:41

Meglio. Non ricordo quale sia l'ultima novita' realmente gradita. Leggi tutto
19-11-2021 16:25

{metakarpov}
Basta cambiare nome al SO, dargli una nuova interfaccia, obbligare gli utenti al TPM, per la loro sicurezza e per offrire servizi migliori ovviamente, et voilà, si toglie la noia di avere sempre le stesse cose, e si guadagnano centinaia di milioni, prendendo accordi con i felici (Taiwan permettendo) produttori di hardware.
19-11-2021 16:15

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Ad alta quota, secondo te, qual Ŕ il comportamento pi¨ fastidioso?
Il passeggero della fila avanti che reclina lo schienale, senza nemmeno girarsi e avvisarti gentilmente.
Il passeggero della fila dietro che punta le piante dei piedi (o le ginocchia) nella parte alta del sedile.
I bambini che urlano ripetutamente o infastidiscono gli altri passeggeri, senza che i genitori intervengano.
Il passeggero che puzza di sudore.
Il passeggero che ascolta la musica ad alto volume.
Il passeggero che si ubriaca in volo.
Il passeggero che cerca di psicanalizzarti... per tutto il viaggio.
Il passeggero che si allarga sui braccioli del vicino.
I passeggeri che amoreggiano durante il volo.
Il passeggero che cerca di rimorchiare.

Mostra i risultati (2461 voti)
Dicembre 2021
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 3 dicembre


web metrics