Microsoft scopre due serie falle in Linux

Permettono di ottenere privilegi di root e installare malware.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-04-2022]

microsoft linux falla nimbuspwn

Si deve a Microsoft la scoperta dell'ultima collezione di falle gravi che riguardano Linux e che il gigante di Redmond indica complessivamente con il nomignolo Nimbuspwn.

I dettagli relativi sono stati pubblicati sul blog del Microsoft 365 Defender Research Team, ed è importante notare che, quando diciamo che le falle colpiscono Linux, non intendiamo che riguardano il kernel.

In questo caso, infatti, per meglio precisare la situazione è utile spiegare che esse riguardano un componente generalmente incluso nelle varie distribuzioni Linux: si tratta di networkd-dispatcher, che si occupa di sorvegliare i cambi di stato della rete ed eseguire gli script appropriati.

I ricercatori di Microsoft hanno scoperto che il comportamento di networkd-dispatcher «ha rivelato diverse preoccupazioni per quanto riguarda la sicurezza», poiché certe attività del componente possono essere adoperate per ottenere i privilegi di root «e diffondere malware o svolgere altre attività pericolose».

Occorre dire che per sfruttare Nimbuspwn è necessario disporre di accesso fisico alla macchina che si intende compromettere, quindi la minaccia è per certi versi limitata.

Microsoft ha inoltre comunicato i dettagli delle falle ai responsabili di networkd-dispatcher, che hanno già realizzato una versione priva di buchi di sicurezza: per mettersi al sicuro, quindi, agli utenti non resta che confidare che essa sia al più presto integrata nella loro distribuzione di riferimento e provvedere a effettuare un aggiornamento di sistema.

Gli interessati potranno trovare i dettagli tecnici relativi a Nimbuspwn, in inglese, sul blog di Microsoft.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (5)

E' che ce ne sono di meno e si fa prima... :wink: Leggi tutto
2-5-2022 19:04

Conosci il tuo nemico...
2-5-2022 11:10

Questa notizia ha un che di comico, diciamocelo dai.. :lol: MS che dovrebbe pensare a migliorare i suoi prodotti, da ogni punto di vista si guardi (e non lo dico io, ma i numerosi utenti insoddisfatti che scrivono qui) trova le falle su Linux.
2-5-2022 10:03

In ambito personale direi anche molto limitata. Leggi tutto
30-4-2022 14:29

ricevuto adesso l'update (Linux Mint) :D
28-4-2022 09:06

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Una donna è stata querelata per una recensione negativa di un ristorante scritta su Trip Advisor. Quale di queste affermazioni trovi più vicina al tuo pensiero?
Non è giusto che un'opinione scritta su Internet sia considerata pari a un articolo su un giornale. Bisogna rivedere al più presto le leggi sulla difesa dell'onore e sulla diffamazione.
E' giusto che anche sui forum o su Facebook o sui siti di recensioni si applichino le leggi relative alla diffamazione. Un'opinione negativa può rovinare la reputazione di un locale.
Gli utenti devono poter esprimere con la massima libertà la propria opinione su ristoranti, alberghi, ma anche prodotti o servizi acquistati. Un'opinione negativa non dovrebbe essere considerata diffamazione.
Trovo che oggi più che mai sia necessario prestare la massima attenzione a quello che si scrive online.
Le recensioni su Internet sono in gran parte inaffidabili: quelle positive sono scritte dai proprietari, quelle negative dalla concorrenza. In ogni caso l'opinione dei pochi singoli onesti non è significativa.
Vorrei dire la mia sul forum di Zeus News ma temo che prima dovrei procurarmi un buon avvocato, non si sa mai.

Mostra i risultati (3965 voti)
Giugno 2022
Campana a morto per Windows 8.1
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Grave falla in Windows, occhio ai documenti di Word
Toyota: cartucce di idrogeno per alimentare auto, case, droni
Maggio 2022
La Rete esce da TIM: nasce la Open Access italiana
DuckDuckGo consente a Microsoft di tracciare gli utenti
Russi saccheggiano trattori ucraini, che vengono brickati da remoto
Necrofinanza e criptovalute: lo scoppio di Terra/Luna
Pwn2Own 2022, Windows 11 e Ubuntu cadono il primo giorno
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Radio a onde corte: davvero?
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Le IA di Facebook e Twitter contro la disinformazione russa
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 28 giugno


web metrics