Facebook e Instagram, arriva la verifica dell'identità a pagamento

Proprio come su Twitter.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 20-02-2023]

meta facebook instagram verifica pagamento

Twitter non è l'unico social network a spingere sull'acceleratore della monetizzazione: anche Meta - il gruppo che controlla Facebook e Instagram - ha deciso di muoversi nello stesso senso, e proprio imitando ciò che ha fatto la piattaforma di Elon Musk qualche tempo fa.

Twitter, infatti, dispone del livello di abbonamento Twitter Blue che, in cambio di una quota mensile, consente di esporre vicino al proprio nome utente un segno di spunta blu con il quale si intende segnalare che l'identità dell'utente è stata verificata.

Lo stesso sta per accadere su Facebook e Instagram; pur offrendo già un modo per verificare la propria identità ed esporre così il contrassegno, nelle prossime settimane debutterà gradualmente un livello a pagamento per fare la stessa cosa e ottenere qualche altro vantaggio.

Nel dettaglio, oltre al contrassegno, il servizio Meta Verified consente - nelle parole di Mark Zuckerberg - «maggiore protezione dai furti di identità» poiché gli account sono continuamente controllati, «aiuto quando necessario» tramite la possibilità di interagire direttamente con il personale di Meta, «maggiore visibilità» nella ricerca e nei commenti e infine «funzionalità esclusive».

Il lancio del servizio avverrà nei prossimi giorni in Australia e Nuova Zelanda, per poi muoversi gradualmente nel resto del mondo. I prezzi vanno dai 19,99 dollari australiani/23,99 dollari neozelandesi (quasi 13 euro in un caso circa 14 euro nell'altro al cambio attuale) necessari per attivare Meta Verified nel web ai 24,99 dollari australiani/29,99 dollari neozelandesi (circa 16 euro/quasi 18 euro) richiesti per iOS e Android.

Per accedere a Meta Verified non sarà però sufficiente pagare: bisognerà anche aver compiuto 18 anni, inviare un documento di identità, e superare il controllo che Facebook e Instagram condurranno sui contenuti pubblicati fino a quel momento.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Facebook, accesso ai minori

Commenti all'articolo (3)

Peccato per lui... :lol:
27-2-2023 18:24

Credo che c'entri anche il fallimento del Metaverso, che non ha permesso allo Zukkone di dire che il tutto era in un mondo virtuale e come tale non poteva essere tassato dal fisco yankee... :roll:
25-2-2023 19:37

Francamente mi sembra una complicazione per gli onesti e un'occasione in pi¨ per i disonesti dal momento che poi avremo molti disonesti "verificati". In sostanza trovano la scusa della sicurezza per monetizzare di pi¨, evidentemente gli incassi dovuti alla mercificazione dei dati personali non bastano pi¨. :twisted:
25-2-2023 14:32

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quanti dispositivi sono connessi al tuo Wi-Fi domestico?
Nessuno.
Da 1 a 2
Da 3 a 5
Da 6 a 10
Oltre 10

Mostra i risultati (3138 voti)
Settembre 2023
X (ex Twitter), tutti gli utenti dovranno pagare
iPhone 15, il connettore USB-C è zoppo
Il bug di Windows che rende velocissimo Esplora File
Lidl, merendine ritirate: invitavano a visitare sito porno
Meta pensa a Instagram e Facebook a pagamento nella UE
Agosto 2023
Chrome, nuova interfaccia: ecco come abilitarla
L'Internet delle brutte Cose
LibreOffice balza dalla versione 7.6 alla 24.2
La scorciatoia che “congela” Gestione Attività
Ford agli utenti: spegnete il Wi-Fi dell'auto
Sony e Universal contro i 78 giri dell'Internet Archive
Meloni decide la nazionalizzazione di TIM
Da Z-Library un'estensione per aggirare i blocchi
Da Microsoft uno strumento che attiva le funzioni nascoste di Windows 11
Canone TV, dalla bolletta della luce ai telefonini?
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 22 settembre


web metrics