Opera diventa Opera One e introduce la IA

Il browser si rinnova nell'aspetto e nelle funzionalità, arricchendosi con la IA generativa Aria.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-06-2023]

oepra one

Con il raggiungimento della versione 100, il browser Opera - un tempo forse il più popolare dei browser "alternativi", oggi una delle varie opzioni basate su Chromium - si ribattezza Opera One e, com'è in voga di questi tempi, introduce la IA.

Disponibile in versione per Linux, Windows e macOS, Opera One include un'interfaccia rivista rispetto alla versione precedente, dotata di nuove funzionalità come le «isole di schede» (che consentono di raggruppare le schede tra loro basandosi sul contesto) e il «design modulare» che per ora si traduce in un aspetto più "pulito" ma che in futuro dovrebbe essere la culla della «metamorfosi [di Opera] in un browser che si adatterà dinamicamente alle necessità dell'utente».

«I moduli di Opera One in quel momento importanti si adatteranno automaticamente al contesto, fornendo all'utente un'esperienza di navigazione più liquida e facile» scrivono gli sviluppatori del browser.

Il compito di assistere l'utente nelle sue varie necessità è e sarà sempre più affidato alle funzioni di Intelligenza Artificiale che sono state sviluppate in collaborazione con l'immancabile OpenAI, vengono ora introdotte per la prima volta in questa versione e prendono il nome di Aria.

Aria si mette al servizio dell'utente durante la navigazione nel web per fornire suggerimenti, generare codice o testo, fornire supporto rispondendo alle domande: l'idea è che la IA non sia un elemento estraneo ma una componente normale del browser, tanto quanto può esserlo il menu contestuale o la barra delle schede.

Per interagire con Aria, Opera One introduce una «riga di comando»: si apre tramite una scorciatoia da tastiera, appare nella barra laterale e consente di fare domande e formulare richieste.

In alternativa, il menu contestuale (accessibile con il tasto destro del mouse) offre suggerimenti generati da Aria a partire dal contenuto della pagina web, o della porzione di testo selezionata in quel momento.

Poiché Opera One può essere scaricato e adoperato gratuitamente, chi fosse curioso di metterlo alla prova non deve fare altro che scaricarlo dal sito ufficiale, tenendo conto che per adoperare certe funzioni (come Aria) è necessario effettuare una registrazione con Opera.

Qui sotto, alcuni video di presentazione delle novità.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Opera 55 supporta anche le estensioni di Google Chrome
Opera Touch, il browser per smartphone da usare con una mano sola

Commenti all'articolo (5)

O forse furbizia umana (di pochi) che tramite la IA sfrutta la stupiditÓ umana (di tanti).
1-7-2023 18:01

intelligenza artificiale al servizio della stupiditÓ umana
24-6-2023 14:23

Mi scuso sempre per l'eventuale mia incomprensione ma cosa ha a che fare l'articolo con i "robot assassini" ? Concordo invece con la poca intelligenza di alcuni esseri umani che hanno impedito la continuitÓ della vita come la conosciamo alle prossime generazioni.
24-6-2023 10:52

Il problema non sono i "Robot assassini" ma la guerra. Se fossimo veramente una razza intelligente, avremo trovato il modo di eliminare la guerra.
23-6-2023 10:40

{crasi}
...e naturalmente adoperando Aria, ed essendo registrato, sarai profilato alla perfezione. Come con ChatGPT e compagnia (e con gli smartphone, gli smart TV, le smart automobili, ecc.). Aiuto, siamo accerchiati, non c'è più scampo.
23-6-2023 09:49

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Dove guardi le tue serie Tv preferite?
Alla TV
Sul PC
Sul tablet
Sullo smartphone

Mostra i risultati (2521 voti)
Settembre 2023
X (ex Twitter), tutti gli utenti dovranno pagare
iPhone 15, il connettore USB-C è zoppo
Il bug di Windows che rende velocissimo Esplora File
Lidl, merendine ritirate: invitavano a visitare sito porno
Meta pensa a Instagram e Facebook a pagamento nella UE
Agosto 2023
Chrome, nuova interfaccia: ecco come abilitarla
L'Internet delle brutte Cose
LibreOffice balza dalla versione 7.6 alla 24.2
X (ex Twitter), anni di contenuti spariti nel nulla
Ford agli utenti: spegnete il Wi-Fi dell'auto
Sony e Universal contro i 78 giri dell'Internet Archive
Meloni decide la nazionalizzazione di TIM
Da Z-Library un'estensione per aggirare i blocchi
Da Microsoft uno strumento che attiva le funzioni nascoste di Windows 11
Canone TV, dalla bolletta della luce ai telefonini?
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 21 settembre


web metrics