La t-Shirt che fa la telediagnosi

La Fondazione Don Gnocchi sta sperimentando una maglietta che misura il battito cardiaco e il respiro per poi trasmetterlo a una centrale operativa.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-08-2004]

La Fondazione Don Gnocchi di Milano sta sperimentando su un gruppo di 5 pazienti, ultrasettantacinquenni, Magic: una t-shirt che potremmo benissimo soprannominare, con il vecchio termine "maglietta della salute".

Si tratta, infatti, di una t-shirt realizzata in cotone e particolari fibre metalliche che permette un controllo, in tempo reale, di battito cardiaco, respiro, movimento corporeo e temperatura.

Grazie a un microchip del peso di qualche grammo i dati vengono trasmessi a una centrale operativa. In caso i dati trasmessi siano aldià di una soglia considerata di pericolo la centrale operativa attiva il soccorso.

Nel caso la prima sperimentazione abbia un esito positivo verrà allargata a un gruppo più numeroso di anziani coinvolti in progetti di assistenza domiciliare e telesoccorso.

Al termine di questa sperimentazione allargata si procederà alla fabbricazione industriale di queste magliette telediagnostiche.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Una ricerca dell'UniversitÓ di Lund (Svezia) mostra che avere un bambino costa al Pianeta l'emissione di 58,6 tonnellate di CO2 l'anno. In proporzione, si tenga conto che non avere l'auto fa risparmiare 2,4 tonnellate di CO2, l'essere vegani 0,8 tonnellate ed evitare un viaggio aereo 1,6 tonnellate. Lo studio conclude che una famiglia che sceglie di avere un bambino in meno contribuisce alla riduzione di emissioni di CO2 quanto 684 teenager che decidono di adottare un comportamento ecologista per il resto della vita. Cosa ne pensi?
╚ corretto. Far˛ meno figli.
Sono pazzi questi svedesi.

Mostra i risultati (1416 voti)
Giugno 2022
Campana a morto per Windows 8.1
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Grave falla in Windows, occhio ai documenti di Word
Toyota: cartucce di idrogeno per alimentare auto, case, droni
Maggio 2022
La Rete esce da TIM: nasce la Open Access italiana
DuckDuckGo consente a Microsoft di tracciare gli utenti
Russi saccheggiano trattori ucraini, che vengono brickati da remoto
Necrofinanza e criptovalute: lo scoppio di Terra/Luna
Pwn2Own 2022, Windows 11 e Ubuntu cadono il primo giorno
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Radio a onde corte: davvero?
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Le IA di Facebook e Twitter contro la disinformazione russa
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 28 giugno


web metrics