Cartucce programmate per scadere anche se piene?

HP e altri produttori accusati di lucrare sulle scadenze artificiose delle cartucce d'inchiostro



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-02-2005]

cartuccia HP

Una cittadina statunitense ha portato in tribunale la HP accusandola di fabbricare cartucce d'inchiostro che sono programmate segretamente per scadere a una data prefissata anche se non sono state installate. Secondo l'accusa, le cartucce sarebbero dotate di "un chip intelligente che ha la doppia funzione di rilevare anzitempo l'esaurimento dell'inchiostro e di rendere inutilizzabile la cartuccia mediante una data di scadenza che non viene rivelata al consumatore".

HP non ha commentato pubblicamente l'accusa, che però sembra piuttosto ben fondata. Segnalazioni di cartucce che vengono diagnosticate come "scadute" pur essendo tutt'altro che vuote non mancano, e HP non sarebbe l'unica marca coinvolta. Per esempio, secondo quanto riferito da The Inquirer, un utente di una HP BusinessJet 2200C ha trovato che portando indietro l'orologio di sistema, la cartuccia che il diagnostico dichiara "scaduta" riprende miracolosamente a stampare.

Analoghi problemi di chip o sensori che "decidono" che la cartuccia è scaduta o esaurita quando non lo è, si rifiutano di stampare in nero perché è esaurita la cartuccia (separata) del colore o rifiutano arbitrariamente cartucce compatibili di altre marche, sono stati segnalati anche per Epson e Lexmark.

La questione è abbastanza seria da aver stimolato tempo addietro un indagine dell'UE. E' indubbio che i prezzi degli inchiostri originali sono molto più alti di quelli dei prodotti compatibili, mentre la resa, nella maggior parte delle situazioni, è pressoché identica. Ma un conto è costituire tacitamente un cartello per vendere inchiostro fino a duemila euro al litro, come sospetta l'UE; un altro è sabotare intenzionalmente i propri prodotti affinché dichiarino di essere esauriti quando non lo sono, al solo scopo di gonfiare gli utili, come afferma la causa USA.

Va detto che ci possono essere anche ragioni tecniche perché una cartuccia si dichiari esaurita quando non lo è: gli inchiostri sono deperibili anche se sigillati, e verso la fine della cartuccia la resa di stampa può deteriorare, perciò il chip intelligente proteggerebbe l'utente da stampe scadenti e danni alla stampante. Potrebbe essere quindi molto difficile dimostrare un eventuale dolo.

I produttori degli inchiostri originali, inoltre, dicono che i loro maggiori costi sono dovuti agli investimenti in ricerca, e che la qualità di un inchiostro si vede anche da fattori come la sua resistenza allo sbiadimento nel tempo, che raramente fanno parte delle prove condotte dagli utenti.

E' comunque inequivocabile la tendenza a vendere sottocosto la stampante per lucrare sulle cartucce. Fateci caso: i prezzi di certe stampanti sono stracciati e sembra di fare un affarone, ma poi si scopre che la cartuccia di ricambio costa quasi quanto l'intero apparecchio. Nel fare shopping, insomma, conviene guardare non soltanto il prezzo della stampante, ma anche quello dei suoi inchiostri (originali o compatibili) rapportato alla durata di stampa dichiarata, sulla quale è molto difficile barare.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Paolo Attivissimo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 27)

{Caterina}
Sì, anche a me è capitato. E comunque, visto che per lavoro stampo tante copie, per abbattere i costi sono passata alle cartucce compatibili. Sto approfondendo l'argomento. Che ne dite?
8-11-2017 16:17

Stefano
Anch'io ho una vecchia Epson Leggi tutto
23-4-2005 14:27

tonia
fax multifunzione telecom michelangelo Leggi tutto
30-3-2005 15:57

robinet
fax philips magic3 primo Leggi tutto
16-3-2005 17:56

anto
si sono 'parati' il ... Leggi tutto
3-3-2005 18:57

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'aggravarsi del tasso di inquinamento atmosferico fa assumere alle amministrazioni comunali la decisione di bloccare la circolazione delle auto. Cosa ne pensi?
Era ora: si tratta di una misura necessaria e urgente.
I blocchi del traffico sono inutili e peggiorano la vita delle persone.
Sono d'accordo, ma i provvedimenti dovrebbero essere più incisivi (o addirittura permanenti).
Sarei d'accordo solo se prima venissero potenziati i trasporti pubblici.
Non so.

Mostra i risultati (1318 voti)
Ottobre 2019
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Tutti gli Arretrati


web metrics