Libero software in libero stato

Il Venezuela di Chavez accelera la migrazione: il FLOSS (Free/Libre/Open-Source Software) è oggi lo strumento di riscatto dalla morsa delle multinazionali.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-03-2006]

Pinguino tux con bandiera del Venezuela
Ancora contaminazioni tra software e politica.

Lo scorso fine settimana, il ministero della scienza e della tecnologia venezuelano ha promosso una manifestazione, il Festival Latinoamericano de Instalación de Software Libre (FLISOL), una sorta di install-fest su scala continentale. Tre giorni di seminari e dibattiti a Caracas, in simultanea con altri eventi simili in Argentina e Colombia.

In questo scenario, è stato presentato il programma ministeriale per fornire supporto tecnico agli enti pubblici. Più di 180 cooperative venezuelane e 500 piccole aziende hanno aderito, e si accingono a diventare l'infrastruttura del gigantesco processo di migrazione al software libero.

La presidenza Chavez è sempre stata critica nei confronti delle corporation made in USA, particolarmente invadenti nel sudamerica. Nel 2004 ha emanato un decreto per obbligare gli enti pubblici di tutto il paese a migrare verso Linux e altre soluzioni opensource.

Le motivazioni, allora, erano principalmente di cassetta: si tratta in ogni caso di milioni di euro di risparmi. "I governi precedenti hanno speso più in licenze software che in programmi sociali di lotta alla povertà," aveva dichiarato Chavez.

Ora il software libero e opensource è visto non solo come una fonte di risparmio, ma come svolta cruciale per arginare la dipendenza da terzi. "La conoscenza non ha proprietari," sostiene il presidente in questi giorni, "la proprietà intellettuale è un trucco del neoliberismo. La condivisione delle conoscenze è il mezzo per costruire l'indipendenza scientifica e tecnologica del Venezuela e del Sudamerica".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

{utente anonimo}
no no, è seguito Leggi tutto
29-3-2006 14:20

a pagamento si lavora meglio ? Leggi tutto
29-3-2006 08:18

{utente anonimo}
Forse la salvezza verrà dal Venezuela Leggi tutto
29-3-2006 08:05

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come credi che sarà la vita per la maggior parte della gente nel 2100?
Un idillio ipertech.
Grossomodo come adesso, con qualche giocattolo in più e/o in meno.
Roba da candelabri, biciclette e abaco.
Terribile, da gente allo sbando, senza più civiltà.
Non ci sarà più. Ormai saremo estinti, o sull'orlo dell'estinzione.

Mostra i risultati (3021 voti)
Settembre 2017
Violazione di CCleaner, guai più gravi del previsto
Il primo smartphone con Linux davvero libero
Falla nel Bluetooth, vulnerabili 5 miliardi di dispositivi
Se il robot sessuale diventa un terminator
I consigli di Linus Torvalds per gli hacker
L'appuntamento online più imbarazzante della storia?
Bug in Android Oreo consuma tutto il traffico dati
Addio torrent, i pirati ora sono su Google Drive
YouTube Mp3 si arrende alle major
iPhone 8, Apple fissa la data di lancio
Agosto 2017
Il BlackBerry che soppianterà iPhone e Galaxy
40 anni di ''segnale Wow''
Antibufala: Barcellona, venditori ambulanti preavvisati dell’attentato!
Il ''cop button'' di iOS 11 dà manforte ai criminali
Motorola brevetta lo schermo che si ripara da solo
Tutti gli Arretrati


web metrics