Metti il topo nella tastiera

Combimouse, ovvero tastiera e mouse insieme; ma sarà davvero più pratico?



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-05-2006]

Fino a oggi avevamo visto tastiere realizzate nei colori e materiali più insoliti, le avevamo accessoriate di ingressi USB e molto altro ancora, siamo passati dai primi mouse a quelli senza fili, di forme e fogge più svariate, ma su un punto fondamentale non vi erano mai stati dubbi: tastiera e mouse sono sempre stati considerati come due periferiche separate tra loro.

Combimouse è stato creato da Ari Zagnoev con il dichiarato intento di combinare insieme il mouse con la tastiera, al fine di ridurre al minimo lo spazio in cui la mano si deve muovere.

Caratteristica fondamentale del mouse è da sempre il trascinamento su un tappetino o superficie liscia; proprio in virtù di tale principio, l'originale inventore ha pensato di "spaccare" in due parti la tradizionale tastiera.

La parte sinistra contiene esattamente metà dei tasti alfanumerici ed è statica, mentre quella di destra contiene i restanti caratteri ed è mobile, nel senso che è dotata di un'appendice in tutto simile alla forma tradizionale del mouse, e si può far scorrere sul piano di lavoro.

In questo modo il passaggio dalla tastiera al mouse avviene con un minimo movimento; il sistema intuitivo che commuta la tastiera in mouse non appena percepisce una pressione sulla parte interessata da tale funzionalità, velocizza notevolmente tutto il processo, lasciando attivati solo i tasti necessari per la selezione, come in un normalissimo mouse con due/tre tasti. Lo scroll, per lo scorrimento verticale veloce delle schermate, si può invece attivare con una leggera pressione del pollice sulla rotellina, posizionata nella metà sinistra della tastiera.

I test eseguiti dalla Wichita State Univerity evidenziano le enormi potenzialità, sia in termini di minimo ingombro, sia di funzionalità del Combimouse, pur evidenziando una certa difficoltà iniziale, fino a una completa padronanza della periferica, nella battitura di testi.

Resta comunque un dubbio: sarà davvero più comodo? Di sicuro ha un design accattivante (per il quale sono già stati assegnati diversi riconoscimenti all'inventore) e tra pochi mesi, non appena inizierà la produzione, la vedremo sulle scrivanie dei più estrosi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

Oppure Leggi tutto
13-5-2006 11:45

:lol: Questa e' veramente bella! Leggi tutto
13-5-2006 10:36

{utente anonimo}
Ma quanto pesa ? Leggi tutto
13-5-2006 01:00

scr1v1 arra|\|g1and@t1 c@n 1 tast1 c4e 4a1
12-5-2006 17:29

e se si rompe il mouse??? Leggi tutto
12-5-2006 16:42

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Sei favorevole all'utilizzo dei tablet al posto dei libri di scuola?
Sì. L'iPad con i libri multimediali è una figata.
No. È una spesa in più a carico delle famiglie.
Sì. Salviamo gli alberi e inquiniamo con l'e-garbage.
No. I tablet hanno un'obsolescenza tecnologica che galoppa: dopo cinque anni, usati tutti i giorni, sarebbero completamente da buttare.
Sì. Cambia la forma ma non la sostanza e la qualità dell'insegnamento.
No. Gli studenti non imparerebbero più a prendere appunti su carta, a scrivere e a fare i conti a mente.
Sì, ma dalle scuole medie in avanti: alle elementari un bambino dovrebbe imparare a leggere su libri veri. Dovrebbe imparare a consultare l'indice in fondo al libro e a cercare dei documenti in una biblioteca vera e organizzarli, non a fare copia e incolla da internet.
No. Gli stessi docenti, in molti casi, non avrebbero la più pallida idea di come utilizzarli. Per non parlare del Ministero che dovrebbe decidere quali programmi si devono o non si devono usare.

Mostra i risultati (2533 voti)
Giugno 2020
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Immuni, rilasciati i sorgenti
Da Samsung lo smartphone da usare in guerra
Microsoft confessa: ''Sull'open source abbiamo sbagliato tutto''
Da OnePlus lo smartphone che vede attraverso gli oggetti (e i vestiti)
Windows 10, inizia l'abbandono dei 32 bit
Facebook, arriva la nuova interfaccia. Senza possibilità di fuga
UE, giro di vite sui cookie
L'app che snellisce Windows 10
Windows 10, l'aggiornamento di maggio uscirà con un bug
WhatsApp, finalmente arriva il supporto a più dispositivi
Aprile 2020
Windows 10 diventa più scattante con il May 2020 Update
Rubare i dati da un Pc sfruttando le vibrazioni delle ventole
Il software per impersonare gli altri su Zoom e Skype
Tutti gli Arretrati


web metrics