La differenza tra una foto e una bella foto

Come scattare delle belle foto e realizzare dei bei video: i consigli della nota agenzia fotografica di Grazia Neri.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-09-2006]

Foto di Herbert Sandoval

"Nessuno ha mai detto che le fotografie si fanno soltanto con una fotocamera." A parlare è Grazia Neri, la titolare di Makadam, la più importante agenzia di fotogiornalismo in Italia: moltissime delle foto che troviamo sui giornali sono sue. Makadam è anche una community a cui ci si può registrare per inviare foto di attualità, se si è stati testimoni e fotografi di qualche scoop.

Gli specialisti di Makadam hanno voluto curare due brevi ma utili e pratici libri, per Apogeo, dal titolo "Fare foto con il telefonino" e "Fare video con il telefonino" in un Paese in cui il numero dei telefonini con fotocamera integrata venduti ha superato quello delle fotocamere e che ha già il primato europeo dei telefonini Umts.

Sono tanti i consigli utili (di natura tecnica e perfino legale) per le foto da scattare con il nostro inseparabile telefonino. Per esempio il nudo: "I telefonini, come le Polaroid in passato, hanno molto incoraggiato la fotografia di nudo. Non serve lo sviluppo in laboratorio e il diritto alla riservatezza è garantito. Possiamo o no ricordare per sempre la pelle di quando avevamo vent'anni o le forme della nostra fidanzata".

"Le foto migliori si ottengono in situazioni casuali, quando l'improvvisata modella (o modello) si veste, si sveste o quando dorme, sempre senza preoccuparsi dell'illuminazione troppo bassa o del mosso. Un modo per ottenere belle foto, indipendentemente dalle misure del soggetto, è far partecipare la modella alla creazione delle immagini, chiedendole come si piace e quali sono i movimenti e le pose nelle quali si sente più a suo agio". Ci sono molti consigli anche sulla stampa e la condivisione.

"Fare video" è altrettanto pratico e concreto. Makadam ha anche collaborato con il proprio laboratorio multimediale alla realizzazione di Nuovi comizi d'amore, un documentario interamente realizzato con un Nokia N90 e nessun'altra attrezzatura, per 90 minuti di film.

I due autori Marcello Mercantini e Barbara Seghezzi hanno girato l'Italia intervistando la gente sul sesso e sull'amore, utilizzando solo il microfono del cellulare e quando serviva per l'illuminazione solo una torcia tascabile a led di fabbricazione cinese; è un video fatto tutto perciò di primi piani molto stretti, molto suggestivo quindi per un film che tratta di argomenti così intimi.

Scheda
Titolo: Fare foto con il telefonino
Autore: a cura di Makadam
Editore: Apogeo
Prezzo: 6,50 euro

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
La Polaroid che stampa le foto senza inchiostro

Commenti all'articolo (1)

articolo interessante :thanks: mi piacerebbe vedere quanto prima il documentario realizzato col Nokia ma il libro dell'Apogeo non mi interessa perchè non ho manco il cellulare che fa le foto.
18-10-2006 03:58

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è il motivo principale che ti può far desistere (oppure no) dal compiere un acquisto online?
La scarsa accessibilità del sito di ecommerce.
I tempi di consegna non certi.
La scomodità di dover rimanere a casa o di dover concordare la consegna con il corriere.
La possibilità che il pacco vada perso, se la spedizione non è tracciata.
La poca fiducia riposta nel negozio online.
Il prezzo maggiore del prodotto.
Le spese di spedizione elevate.
Il sovrapprezzo applicato per la spedizione contrassegno.
La scomodità di dover rispedire il pacco qualora la merce ricevuta sia danneggiata o difettosa.
La maggior difficoltà a far valere le condizioni di garanzia.
L'impossibilità di trattare sul prezzo o di chiedere uno sconto.
La poca fiducia riposta nei sistemi di pagamento online disponibili.

Mostra i risultati (2232 voti)
Febbraio 2020
Il primo smartphone con Windows 10
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Tutti gli Arretrati


web metrics