Teleperformance licenzia

Il più grande call center in Puglia licenzia i suoi dipendenti, negando che siano dipendenti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-11-2006]

Il più grande call center pugliese, con circa 1600 addetti, è gestito dalla multinazionale Teleperformance e si trova a Taranto, una realtà segnata da una forte crisi occupazionale e sociale; ha cominciato a licenziare almeno 50 operatori, secondo il sindacato Slai-Cobas che ha iniziato una vertenza con l'azienda.

Da un giorno all'altro i lavoratori vengono convocati dall'azienda che gli comunica la fine del rapporto di lavoro per mancato raggiungimento o mantenimento dei livelli di servizio minimi, cioè i contratti che i lavoratori devono acquisire.

Per Teleperformance non si tratta di licenziamenti ma di rescissione di contratti a progetto; lo Slai-Cobas al contrario così presenta la reale natura del tipo di lavoro svolto nel call center Teleperformance: "Il lavoratore e l'attività vengono ipercontrollati ogni minuto dai responsabili di gruppo, in cui anche un ritardo di pochi minuti dal rientro dalla pausa ti fa perdere tutti i 15 minuti di pausa (questo solo per fare degli esempi), per un salario di meno di 5 euro all'ora, senza diritto a ferie, malattia, tredicesima...".

Contro i licenziamenti è stato proclamato lo stato di agitazione e un presidio di lavoraratori davanti al call center nei prossimi giorni.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

{Operaio}
Ma quale lavoro di berlusconi ci ha solo inguaiat Leggi tutto
10-3-2008 17:29

Le minacce ce le meritiamo!!! ed i licenziamenti pure: sono la giusta punizione. Leggi tutto
23-1-2007 11:33

I ragazzi di Teleperformance Taranto hanno appena aperto il loro forum: www.teleperformance.antiblog.com :D
21-1-2007 17:03

{GIUSEPPE}
Precarieta' una parola senza futuro Leggi tutto
15-11-2006 02:06

{lupopz}
sìsì Leggi tutto
14-11-2006 11:25

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Per via delle leggi sulla condivisione di file e delle nuove forme di protezione anti-copia introdotte sui suporti digitali, i consumatori si trovano sempre più in difficoltà nella fruizione del materiale a cui sono interessati. Come andrà a finire?
I consumatori si rassegneranno a rispettare le leggi, per quanto assurde siano.
Le leggi diventeranno più tolleranti e le case saranno più rispettose dei diritti dei consumatori.
Assisteremo a uno scontro con arresti, processi penali e sfide all'ultimo crack tra chi applica il DRM e gli hacker.
Niente di tutto questo, le leggi rimarranno ma non verranno applicate.

Mostra i risultati (3430 voti)
Ottobre 2019
MacOS Catalina, controllate le applicazioni prima di migrare
Il Galaxy S10 si sblocca con qualsiasi impronta
Windows 7 a fine vita, Microsoft importuna coi pop-up
Linux, seria falla nel comando sudo
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Tutti gli Arretrati


web metrics