La telemobile di Sony

Il gigante di Shinagawa si appresta a lanciare la propria versione di televisore mobile, ma è innovativa solo per certi versi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-03-2007]

_sony-xdv-100.jpg

La multinazionale punta molto su questo minitelevisore dalle dimensioni veramente tascabili. Misura infatti 10 centimetri x 6 con un peso di 110 grammi e sarà commercializzato per ora soltanto in Giappone con la sigla XDV-100; si avvale di un visore di 2,83 pollici sulla diagonale, cioè poco più di 7 centimetri però con una risoluzione di 320x400 pixel in QVGA.

Il produttore vanta il minore ingombro rispetto ai concorrenti Casio W51CA e Sharp W51SH pur offrendo una migliore visibilità per contrasto e qualità dei colori; inoltre l'apparecchio è in grado di ricevere le trasmissioni radio in AM/FM mentre la durata delle batterie si aggira sulle 5 ore per le trasmissioni televisive e una trentina di ore per la radio; manca ovviamente la possibilità di registrazione.

Il prezzo non dovrebbe superare i 260 euro, ma non affrettatevi a comprarlo: per ora sembra ricevere soltanto i programmi della TV mobile giapponese secondo la normativa di diffusione ISDB-T, il cui segnale è compresso in tecnologia Mpeg-4. Non si sa quando verranno messi in vendita apparecchi in grado di ricevere le emissioni europee anche se in molti sperano di portarselo appresso sul camper già per le prossime vacanze estive.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
A inizio millennio per lavorare nella new economy bisognava trasferirsi nelle grandi città, soprattutto Milano. Oggi la banda larga si è diffusa, ci sono nuove piattaforme di collaborazione ed è cambiato l'approccio al lavoro. Alla luce di questo...
Abito in una grande città e qui rimarrò.
Abito in una grande città ma sto valutando di trasferirmi in provincia.
Abito in provincia e non mi sposterò di certo.
Abito in provincia ma sto valutando di trasferirmi in una grande città.
Abitavo in una grande città ma mi sono trasferito in provincia.
Abitavo in provincia ma mi sono trasferito in una grande città.
Città o provincia non fa grande differenza, ma mi sono trasferito (o sto valutando di trasferirmi) all'estero.

Mostra i risultati (1517 voti)
Luglio 2020
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Tutti gli Arretrati


web metrics