Il passaparola degli hacker

Basta un po' di intelligenza hacker per diffondere un appello medico senza generare catene di sant'antonio, e con un po' di fortuna conseguire il risultato sperato.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-09-2007]

Trasmissioni primitive ma efficaci: il tam tam

Mettiamo che vi capiti una di quelle sfighe che sarebbe bene non augurare a nessuno, per esempio che un pirata della strada vi investa, magari mentre attraversate sulle strisce pedonali, e scappi via senza soccorrervi. Mettiamo che a questo si aggiunga un'altra sfiga, peraltro non impossibile visti i diffusi casi di malasanità, ovvero che i medici sbaglino terapia e non riusciate a riprendervi completamente dall'incidente, continuando a vagare tra ortopedici e altri specialisti senza sapere a che santo votarvi, tra liste d'attesa per gli interventi chirurgici, onorari da pagare, problemi con le assicurazioni e via dicendo.

Se poi siete particolarmente sfortunati, può anche capitarvi che un amico o un parente con il pallino della tecnologia inizi a inviare centinaia, migliaia di email, facendo appello sulla pietà umana e dando vita a una vera e propria catena di sant'antonio, con il risultato di riempire di spam milioni di caselle email e di far girare i vostri nome e cognome anche dopo anni che il vostro problema è stato risolto.

Fortunatamente con il web 2.0 c'è anche un'altra strada, seguita da un noto hacker, alla cui compagna sono capitate le sfighe sopra descritte: dopo aver peregrinato per diversi ospedali, senza che in otto mesi si risolvesse per il meglio una banale frattura al malleolo, Fabio (useremo qui solo il nome di battesimo, senza indicare il suo ben più noto nickname) e la sua compagna, con l'aiuto della comunità hacker, hanno messo tutto il materiale del caso on line su un sito apposito, dedicato ai medici. Un altro sito è invece dedicato alla comunicazione sui media della faccenda.

E' poi partita una campagna di informazione a tema, molto mirata: Fabio e gli altri hacker hanno inviato il loro appello a più di 200 medici e ospedali fra i più importanti, con la speranza di trovare in Italia l'applicazione di quelle che sono pratiche mediche in uso da anni all'estero (Francia, Svizzera, Inghilterra, USA) ma che qui da noi non sono ancora entrate a far parte della cultura medica diffusa.

Su una mailing list dedicata ai diritti civili telematici, Fabio afferma: "E' un esperimento di richiesta di aiuto on line per trovare una cura al passo con i tempi della scienza medica internazionale. Ho pensato di inviarlo anche qui perché è un metodo democratico e "neutrale" per la ricerca di una soluzione medica a un caso grave che altrimenti richiederebbe il continuo saltare da un ospedale all'altro per trovare il medico capace".

Naturalmente Fabio e gli altri hacker hanno fatto del loro meglio per salvaguardare la privacy della donna, rimuovendo il suo nome dalle cartelle cliniche e radiografie; inoltre hanno correttamente eliminato tutti i riferimenti ai medici e alle strutture dove la paziente è transitata, per evitare che si diffondesse una sorta di caccia alle streghe telematica.

L'appello, diffuso ieri, sta funzionando. Numerosi medici, forse alcuni solo per farsi un po' di pubblicità, speriamo molti di più per il reale desiderio di aiutare, stanno rispondendo nelle pagine dei commenti e dei forum, e forse si riuscirà a ottenere un risultato concreto. Un esempio da seguire.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Dario Meoli (ZEUS)

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 18)

@Silent Runner Ma non mi dire ... hai anche il tempo di andare a ravanare sui forum vecchi di mesi ... complimenti, davvero! :old::gack:
3-11-2012 19:40

Geniale strategia!!!
3-11-2012 12:09

La soluzione cui si è approdati dopo numerosi consulti è stata l’artrodesi parziale di caviglia, eseguita dal dottor Kirienko (professionista di rara preparazione e gentilezza), utilizzando l’apparato di Ilizarov. E’ stato necessario un intervento per l’artrodesizzazione e l’apposizione dell’apparato (novembre 2007). Dopo un paio di... Leggi tutto
28-6-2012 11:39

a cinque anni di distanza, lasciate cadere le divergenze sulle terminologie, come si è conclusa la vicenda :?: :?: :old:
28-6-2012 11:15

hackers Leggi tutto
20-3-2008 15:31

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hai una carta fedeltà o di raccolta punti?
Ebbene sì, ne ho diverse. E non ci trovo niente di male.
Mi sono lasciato infinocchiare. Ne ho qualcuna e mi vergogno un po'.
Lungi da me!

Mostra i risultati (2390 voti)
Ottobre 2019
Smartphone e batteria, con la modalità scura si risparmia davvero
Il Galaxy S10 si sblocca con qualsiasi impronta
Windows 7 a fine vita, Microsoft importuna coi pop-up
Linux, seria falla nel comando sudo
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Tutti gli Arretrati


web metrics