Navigazioni più sicure

I Gps più recenti non solo avvisano l'automobilista prima degli autovelox, ma lo informano sulle condizioni del traffico e della pavimentazione stradale.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-09-2007]

gps

Una delle comodità della guida assistita è che il navigatore satellitare può avvisare l'automobilista quando sta per raggiungere un punto "pericoloso". Per la maggior parte degli utenti italiani questo sta a significare che desiderano essere avvisati prima di raggiungere una postazione autovelox, in modo da poter rallentare per tempo ed evitare una sanzione amministrativa.

Nella realtà l'utilità di questi strumenti è tutta da dimostrare, in quanto le postazioni mobili di autovelox e simili non sono segnalate, e molti navigatori tendono a segnalare come postazione fissa i punti dove solitamente può essere presente un autovelox.

Gli avvisi relativi ai limiti di velocità tendono a essere più fastidiosi che altro, specie se l'utente ha il piede pesante sull'acceleratore, ma soprattutto perché siano efficaci è bene che siano aggiornati di frequente, e tale aggiornamento spesso si rivela impossibile.

I navigatori spesso sono in grado di "predire" all'utente se una strada è trafficata o meno, e quindi di evitare un certo percorso. Esistono innanzitutto due tecnologie differenti: la ricezione delle informazioni attraverso uno smartphone (collegato via Bluetooth al ricevitore Gps) o tramite radio FM, direttamente dal navigatore.

Una delle novità più interessanti dei navigatori più recenti, tra cui i modelli X-960, X-970 e X-980 presentati recentemente da ViaMichelin, è la segnalazione di altri tipi di informazioni. Per esempio viene segnalato l'approssimarsi di una curva pericolosa o l'avvicinamento a una scuola (solo durante i periodi di apertura delle scuole).

Inoltre vengono segnalate all'automobilista le condizioni della pavimentazione stradale: prima di un tratto stradale in cattive condizioni o di una strada non asfaltata l'utente viene avvisato.

E' disponibile per ora solo nella zona di Parigi e dintorni, ma si auspica che in futuro verrà esteso anche in Italia, il servizio di localizzazione dei parcheggi con segnalazione della disponibilità di posti.

In ogni caso è sempre più importante scegliere non solo il navigatore satellitare, ma anche l'aggiornamento dei servizi che l'utente ritiene più utile.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Dario Meoli (ZEUS)

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

mah... spetta e spera.. intanto io sto aggiornato grazie a internet... se aspetti che ti facciano un servizio del genere "tutto automatico con la semplice pressione di un pulsante" passeranno anni..
3-10-2007 23:58

E' vero quello che dici, ma la situazione sta lentamente cambiando, almeno sul fronte del servizio Tmc di Autostrade, che "casualmente" da poco diventato a pagamento. Non l'utente a pagare (almeno nominalmente) ma i produttori di Gps, per poter integrare il servizio sui propri navigatori... e poi ribaltare il costo... Leggi tutto
2-10-2007 14:37

info sul traffico ? Leggi tutto
2-10-2007 13:04

Intendevo dire che non tutti gli utenti di navigatori hanno il Pc, e non tutti quelli che ce l'hanno hanno voglia e tempo di seguire tutta la trafila che dici. Ricevere gli aggiornamenti in automatico, semplicemente accendendo il navigatore e stop, decisamente pi "comodo", no? ;-)
1-10-2007 20:07

certo. gratuitamente e velocemente . se poi la tua sicurezza in auto non vale quei 5 miseri minuti di tempo che devi stare al pc a scaricarli... un altro conto. cmq aggiungo che non serve un navigatore moderno , ma basta avere il tom tom e un cellulare symbian vecchio anche di 4 anni... e aggiornarsi da poigsm Leggi tutto
1-10-2007 19:55

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quanto spesso utilizzi un Pc o un dispositivo mobile mentre guardi la Tv?
Sempre
Spesso
A volte
Raramente
Mai
Non guardo la Tv.

Mostra i risultati (3214 voti)
Marzo 2020
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Tutti gli Arretrati


web metrics