Il fondo per le start-up

Una società di venture capital offre finanziamenti e supporto manageriale per le nuove idee imprenditoriali nell'hi-tech.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 27-02-2008]

dpixel

dpixel è una società di "venture capital" che si occupa di investimenti nel campo dei media digitali e dell'hi-tech, specializzata in start-up nelle loro prime fasi di sviluppo, i cosiddetti investimenti seed ed early stage. Le migliori idee possono trovare in dpixel finanziamenti ed esperienza per la creazione e messa in opera di un piano di sviluppo.

Il fondo si rivolge a ventenni e trentenni che hanno vissuto gli alti e i bassi della new economy e che, per aver successo, spesso hanno bisogno sia di investimenti finanziari sia di supporto manageriale.

In Italia c'è una mancanza di offerta strutturata e professionale di finanziamenti e di sostegno alle start up nel campo dei media digitali: è proprio qui che si va a inserire dpixel.

Il criterio di selezione degli investimenti di seed capital (il presidente del comitato investimenti è Elserino Piol) premierà le start-up che hanno bisogno di capitale per iniziare le loro attività o per sviluppare, espandere e rinnovare il loro business attuale. Ma questa attività non comporterà da parte di dpixel un mero investimento in denaro, ma anche una concreta e massiccia dose di supporto operativo e strategico.

dpixel è stata fondata da Gianluca Dettori, già fondatore e amministratore delegato di Vitaminic, nonché direttore generale di Lycos in Italia. Insieme a lui Franco Gonella (cofondatore di Vitaminic e insegnante di marketing alla Statale di Milano), Massimo Martini (per tre anni a capo di Yahoo, Overture e Kelkoo, azienda quest'ultima a cui aveva partecipato allo start-up) e Antonio Concolino (financial controller di Elitel).

Massimo Martini, Gianluca "dgiluz" Dettori, Frank Gonella e Antonio Concolino

Tra le prime start-up partecipate da dpixel ci sono Kiver (marketing e distribuzione di musica digitale sui canali mobile e web), Sounday (casa discografica digitale), Seolab (specializzata nei servizi di SEO marketing), Charta (sistemi e servizi di ticketing per l'industria della cultura) e iDRM (applicazioni di Digital Rights Management).

Qui sotto, un intervento di Gianluca Dettori.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (4)

Ma scusate ho una perplessità. Nel comunicato stampa si indica uno dei fondatori come CFO di Elitel ... che come ben saprete è in una situazione finanziaria fallimentare. Ma soprattutto si sta macchiando in questi mesi di una serie incredibile di mancanze contrattuali con i propri clienti (lo dico da ex cliente scappato velocemente). ... Leggi tutto
29-2-2008 17:52

...e Madvero che ci difende a bullockate dalle OPA ostili... Leggi tutto
29-2-2008 14:16

si si....poi stock option ai mod, impennata dei prezzi e scalata del titolo.... 8) Leggi tutto
28-2-2008 21:15

Ma Zeus News ancora non l'hanno contattato? :shock: Cosa aspettano?
28-2-2008 21:07

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
A inizio millennio per lavorare nella new economy bisognava trasferirsi nelle grandi città, soprattutto Milano. Oggi la banda larga si è diffusa, ci sono nuove piattaforme di collaborazione ed è cambiato l'approccio al lavoro. Alla luce di questo...
Abito in una grande città e qui rimarrò.
Abito in una grande città ma sto valutando di trasferirmi in provincia.
Abito in provincia e non mi sposterò di certo.
Abito in provincia ma sto valutando di trasferirmi in una grande città.
Abitavo in una grande città ma mi sono trasferito in provincia.
Abitavo in provincia ma mi sono trasferito in una grande città.
Città o provincia non fa grande differenza, ma mi sono trasferito (o sto valutando di trasferirmi) all'estero.

Mostra i risultati (1554 voti)
Marzo 2021
Sciami di router nelle nostre case conoscono la nostra posizione
Febbraio 2021
Nuovi Mac, gli SSD durano pochissimo
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Il disastro tragicomico di Parler
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 2 marzo


web metrics