I 16 Terabit/s di Alcatel-Lucent

Alcuni ricercatori francesi hanno realizzato una connessione superveloce. In vista la Ethernet da 100 Gigabit al secondo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-03-2008]

I ricercatori francesi di Alcatel-Lucent sono riusciti a realizzare una connessione ottica a 16,4 Terabit al secondo, tramite la quale hanno trasmesso con successo dei dati lungo una distanza di quasi di 2.500 chilometri.

Mentre a causa del digital divide alcuni devono tuttora accontentarsi di un modem analogico 56 K, i ricercatori che hanno raggiunto questo traguardo lo considerano solo una tappa verso la realizzazione di una connessione Ethernet stabile a 100 Gigabit al secondo.

Per ottenere lo strabiliante risultato, sono state usate "numerose nuove tecnologie", impiegando più canali creati per sostenere ciascuno una connessione a 100 Gbit/s.

Con queste velocità e con l'approssimarsi di connessioni a 50 Mbit/s nel mercato consumer in alcuni Paesi, sembra difficile entusiasmarsi per le costose offerte di velocità quasi 10 volte più basse che vengono proposte in Italia.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

in effetti le velocità di download adesso sono più che sufficienti, io invece desidererei un upload degno di questo nome Leggi tutto
3-3-2008 20:42

velocità sempre maggiori e al momento stupefacenti, nonché autostrade del web sempre più trafficate.... Solo pochi anni fa il 56k era la norma e non per tutti visti i costi...ora l'Adsl la fa da padrona (a parte la situazione tragica del digital divide italiano) e per le attuali esigenze la banda è discretamente adeguata. Ma chissà in... Leggi tutto
3-3-2008 15:46

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Utilizzi una VPN?
Sì, utilizzo un servizio gratuito.
Sì, utilizzo un servizio a pagamento.
No, ma mi piacerebbe risultare anonimo quando uso Internet.
No, non mi interessa essere anonimo.
Non so che cosa sia una VPN.

Mostra i risultati (1507 voti)
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Tutti gli Arretrati


web metrics