Microsoft Albany, l'Office in abbonamento

Non più centinaia di euro da spendere in una sola volta, ma un prelievo graduale e continuo: la suite non verrà acquistata, ma ci si potrà abbonare a un servizio.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-04-2008]

Microsoft presenta Office su abbonamento

Era una possibilità di cui in effetti si sentiva parlare da un po', ma ora Microsoft ne ha confermato l'esistenza ufficialmente: si tratta di Albany, una versione di Office su abbonamento.

Il piano prevede dunque un modello differente da quello tradizionale, in cui si sborsava una data cifra - peraltro ingente - al momento dell'acquisto della suite per l'ufficio e poi questa poteva essere usata ad libitum (o almeno finché non si veniva gentilmente costretti ad aggiornare i programmi).

Albany presenta invece un unico programma di installazione che porterà sul Pc dei suoi utenti una copia di Office nella versione Home and Student, insieme a Windows Live OneCare, la suite di programmi per la sicurezza (antivirus, firewall, backup, antimalware) di Microsoft, a fronte di un canone di abbonamento ancora da definire.

I programmi installati continueranno pertanto a funzionare finché si continuerà a pagare. Gli utenti cui questa soluzione è dedicata sono coloro che vogliono un modo semplice di aver accesso a Office e ai programmi per la protezione dei loro computer, ha detto Microsoft.

Il debutto ufficiale è previsto a giorni, almeno negli Stati Uniti, e ha palesemente come obiettivo il tentativo di contrastare Google Docs, che è gratuito per quanto non fornisca lo stesso quantitativo di funzionalità di Microsoft Office.

Office e OneCare, a ogni modo, non saranno gli unici prodotti che verranno installati agli abbonati di Albany: faranno parte della famiglia anche Office Live Workspace, Windows Live Messenger, Windows Live Photo Gallery e Windows Live Mail. Stando a quanto si dice a Redmond, esistono parecchi utenti che saranno felici di vedersi fornire tutto questo software insieme. Pertanto, altri prodotti verranno aggiunti in seguito.

Microsoft sta tentando una strada nuova, probabilmente prendendo a modello le Case produttrici di antivirus e software analoghi che hanno da tempo trovato un business redditizio nel far uscire ogni anno una nuova versione dei propri prodotti o fornendo gli aggiornamenti a fronte di una quota da pagare periodicamente. Ciò spiegherebbe anche l'inclusione di OneCare nel pacchetto: gli utenti pagano volentieri per garantire la propria sicurezza.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 20)

Una volta mi sono trovato insieme ad un tipo che aveva il Mercedes e uno che aveva il Ferrari ... Io possiedo una macchina popolare ... Ovviamente quello che guida la Ferrari dice "io guido meglio di tutti, è strapotente, fatta solo per guidare", quello che guida la Mercedes "io guido meglio di tutti, è comodissima e... Leggi tutto
23-4-2008 18:01

Altro interessante spunto di discussione, potresti però cortesemente applicarlo specificatamente al caso in questione (Microsoft Albany), così vediamo? p.s. concludo questo messaggio dicendo che nel discutere di questa nuova metodologia commerciale, delle reazioni che potranno esserci ad esse, del suo poibile successo e difficoltà,... Leggi tutto
23-4-2008 13:50

Mi rendo conto che non è il thread adatto per parlarne, ma voglio solo dire che questa associazione d'idee persona-che-usa-prodotti-microsoft = utonta mi pare un po' stantia e forzata. Esempio personale: uso prodotti Microsoft e non mi ritengo un UTONTO nell'accezione del termine spiegata da mda. Non mi metterò a recitare il mio... Leggi tutto
23-4-2008 13:14

Niente off topic, aprite piuttosto una nuova discussione Leggi tutto
22-4-2008 12:41

Un costo (poi non alto come si pensa) che si ammortizza nel tempo fin diventare guadagno. Devi ammettere poi che quando esce un MS.Office nuovo un certo addestramento lo devi pur fare per usare proficuamente il prodotto e poi esiste il problema che ad ogni versione di MS-Office capita che alcuni documenti dei vecchi MS-Office non sono... Leggi tutto
22-4-2008 12:34

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
''Chi sbarca in Italia va via per non morire, va via perché c'hanno una guerra, un maremoto... come fai a fermarli? Bisogna creare delle strutture intelligenti, inserirli piano piano a fare delle cose perché sono gente straordinaria. E' un processo di cui non se ne può fare a meno. Arrivano, arrivano a riprendersi un pochino di quello che gli abbiamo tolto in 200 anni''. Chi è?
(Vedi poi la soluzione)
Uno che non considera prioritario lo Ius Soli per dare diritti di cittadinanza ai figli della "gente straordinaria" che arriva in Italia.
Uno che non vuole abolire il reato di clandestinità per non portare il suo partito a percentuali da prefisso telefonico.
Uno che ordina ai suoi parlamentari un voto contrario alla legge che ha abolito in Italia il reato penale di clandestinità.
Uno che ha messo come requisito indispensabile per l'appartenenza al suo partito politico la cittadinanza italiana.
Uno che da normale cittadino diceva pacatamente cose di buon senso ma una volta entrato nei meccanismi del potere è costretto a dire e fare minchiate per tenere insieme milioni di ignoranti e razzisti che toglierebbero il voto a proposte pacate e di buon senso.
Tutti quelli nominati finora.

Mostra i risultati (1320 voti)
Gennaio 2022
Video porno interrompe convegno online del Senato
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Windows 11 sbaglia a mostrare i colori
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 22 gennaio


web metrics