I registi open source alla conquista di Hollywood

Una telecamera, un Pc, software libero e voglia di collaborare: ecco come realizzare un film senza soldi in tasca.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-04-2008]

I registi open source alla conquista di Hollywood

Una telecamera Hd, un computer, qualche buona idea e software open source: tanto basta per competere con Hollywood.

Per dimostrare questa teoria i creatori di una parodia di Star Trek (Star Wreck: In the Pirkinning) stanno realizzando Iron Sky, un film che racconta il ritorno dei nazisti dallo spazio sulla Terra nel 2018.

Un gruppo di nazisti, guidati dall'ufficiale delle SS Hans Kammler, nel 1945 è riuscito a fuggire sul lato in ombra della luna, dove ha stabilito una base, grazie al successo delle ricerche sull'antigravità. Da là aspetta il momento propizio per tornare sul pianeta; momento che si presenta nel 2018.

Al di là della trama, è interessante come il film venga realizzato su piattaforma open source praticamente a costo zero. Secondo Peter Vesterbacka, che prima lavorava per Hp e ora fa parte degli Star Wreck Studios, questo sistema "distruggerà il modello di Hollywood".

"Hollywood distribuisce solo 700 film all'anno, ma ci sono 100.000 persone a Hollywood che hanno idee per dei film", ha detto ancora Vesterbacka.

Il modello è lo stesso del software open source, che pure viene usato per realizzare gli effetti speciali e il montaggio video e audio: più gente collabora, tramite il Web, all'idea iniziale, meglio uscirà il prodotto finale.

E gli Star Wreck Studios dimostrano che in questo modo si può anche guadagnare: dopo aver rilasciato gratuitamente il loro primo film, hanno iniziato anche a venderlo, riscuotendo un certo successo e dando il via alla produzione di merchandise legato al film stesso.

Infine, durante questo 2008 farà la propria comparsa una piattaforma collaborativa basata sul Web per la produzione di film, tramite la quale chiunque potrà dare il proprio contributo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

Oppure lo condividi su eMule e ti metti a scrivere su un sacco di forum...
24-4-2008 21:07

Il vero problema resta la distribuzione. Puoi girare anche il pi¨ bel film "low budget" della storia del cinema, ma se nessuno te lo distribuisce, te lo guardi a casa con gli amici...
24-4-2008 17:40

L'invasione di prodotti infimi ed omologati c'e' gia', come hai evidenziato anche tu: solo che ce li rifilano per buoni grazie ad una pubblicita' invasiva ed alla distribuzione controllata. Curiosamente la qualita' musicale invece la trovi gratuitamente e facilmente grazie ad internet ed a siti come Jamendo. Io posso solo augurarmi che... Leggi tutto
24-4-2008 14:48

{Angelo Licata}
Lo sapete che c'Ŕ un esempio anche in italia che ha fatto molto parlare? il trailer: [video]http://www.youtube.com/watch?v=0KO6ZuC2HDY[/video] Cosa dice la stampa: Leggi tutto
24-4-2008 13:19

Dipende se guardi il bicchiere mezzo pieno o quello mezzo vuoto. E' vero che oggi tutti possono autoprodursi un Cd, ma Ŕ anche pi¨ facile che un artista squattrinato ma di talento riesca a farsi conoscere tra il grande pubblico. Lo stesso potrebbe accadere con i film.
24-4-2008 12:59

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual Ŕ il maggior svantaggio? (vedi anche i vantaggi)
L'auto di Google Ŕ veramente brutta! Pi¨ che un auto Ŕ un'ovovia.
Ci toglierÓ il piacere di guidare e la nostra vita sarÓ un po' pi¨ triste.
AvrÓ un costo non sostenibile per la maggior parte degli utenti.
Ci sarÓ maggior traffico: con un'auto senza pilota il trasporto privato verrebbe incentivato rispetto al trasporto pubblico.
Il Gps incorporato potrebbe non essere efficiente, costringendoci a fare percorsi pi¨ lunghi o pi¨ lenti o addirittura non portandoci mai a destinazione.
Ho timori soprattutto per la privacy: le auto di Google potranno collezionare dati su come mi sposto e quando.
In caso di incidente con nessuno al volante, non Ŕ chiaro di chi sarÓ la responsabilitÓ civile. E a chi tocca pagare l'assicurazione? All'utente o a Google? O allo Stato?
SarÓ esposta ad attacchi hacker o terroristici: di fatto avremo minore sicurezza sulle strade.
Se il sistema prevede un urto inevitabile, potrebbe trovarsi di fronte a scelte etiche insormontabili. Uccidere un anziano o un bambino? Due uomini o un bambino? Un uomo o una donna? Uscire di strada o urtare altri veicoli o pedoni? Andare addosso a un SUV o a un'utilitaria?
Rispetto alle auto tradizionali impiegheranno troppo tempo ad arrivare a destinazione, non potendo superare i limiti di velocitÓ o fare manovre azzardate.
I tassisti non esisteranno pi¨: giÓ immagino le loro legittime proteste.

Mostra i risultati (1872 voti)
Giugno 2020
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Immuni, rilasciati i sorgenti
Da Samsung lo smartphone da usare in guerra
Microsoft confessa: ''Sull'open source abbiamo sbagliato tutto''
Da OnePlus lo smartphone che vede attraverso gli oggetti (e i vestiti)
Windows 10, inizia l'abbandono dei 32 bit
Facebook, arriva la nuova interfaccia. Senza possibilità di fuga
UE, giro di vite sui cookie
L'app che snellisce Windows 10
Windows 10, l'aggiornamento di maggio uscirà con un bug
WhatsApp, finalmente arriva il supporto a più dispositivi
Aprile 2020
Windows 10 diventa più scattante con il May 2020 Update
Rubare i dati da un Pc sfruttando le vibrazioni delle ventole
Il software per impersonare gli altri su Zoom e Skype
Tutti gli Arretrati


web metrics