Prima le major gli fanno causa, poi lasciano correre

L'avevano denunciato per violazione del copyright; ma prima di arrivare a un processo che rischiano di perdere, hanno finto di dimenticare il tutto.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 06-05-2008]

Le major gli fanno causa, poi lasciano correre

Circa tre anni fa Alexander Hanff era stato citato in giudizio dalla Mpaa (l'associazione delle case cinematografiche americane) per - come al solito - violazione di copyright.

A suo tempo il caso aveva avuto una certa eco a causa delle questioni che sollevava: può titolare di un dominio che ospitava forum contenenti link a materiale illegale essere ritenuto responsabile per quanto avveniva? Il fatto di ospitare link (e non i film veri e propri) costituisce reato? Può la Mpaa perseguire al di fuori degli Stati Uniti?

Quali che siano le risposte a queste domande, il sito nel 2004 aveva chiuso; Hanff aveva lavorato per un po' per la Bbc e infine era stato licenziato per avere una concezione del diritto d'autore diversa da quella dei suoi datori di lavoro. Intanto, la causa avrebbe dovuto proseguire con un'audizione di fronte a un tribunale nel dicembre del 2005.

Invece, nulla. Non solo Hanff non venne convocato di fronte ad alcun giudice, ma non seppe più nulla di quella storia, come se fosse stata dimenticata. Forse la Mpaa, soddisfatta della rovinosa caduta del proprio antagonista, non ha ormai più alcun interesse nel portare avanti la cosa, oltretutto correndo il rischio di non vincere la causa?

Non bisogna infatti scordare che le minacce avanzate dai legali dell'associazione erano decisamente esagerate, probabilmente al solo scopo di spaventare l'accusato. Un giudice, però, non si sarebbe certo fatto impressionare.

Non molti giorni fa, infatti, a un avvocato francese che aveva minacciato alcuni condivisori di file protetti da diritto d'autore è stato vietato di esercitare la propria professione per sei mesi a causa delle aggressive intimidazioni contenute nelle lettere inviate ai denunciati al fine di ottenere un pagamento.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Infatti, senza togliere nulal e sminuire al resto della notizia, la vera notizia :shock: Ŕ che sono stati presi dei provvedimenti nei confronti di un avvocato! Leggi tutto
6-5-2008 13:15

Roba da... paese civile Leggi tutto
6-5-2008 12:49

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quanto spam ricevi in media ogni giorno?
Uno o due messaggi
Meno di dieci messaggi
Tra i dieci e i venti messaggi
Tra i venti e i cinquanta messaggi
Tra i cinquanta e i cento messaggi
Tra i cento e i cinquecento messaggi
Oltre cinquecento messaggi

Mostra i risultati (3473 voti)
Ottobre 2019
Windows 7 a fine vita, Microsoft importuna coi pop-up
Linux, seria falla nel comando sudo
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Tutti gli Arretrati


web metrics