Goosh, la linea di comando di Google

Sembra una shell come quella cui sono abituati gli utenti di Linux, ma gira in un browser. Per interrogare Google rapidamente e senza fronzoli.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-06-2008]

goosh

Un'interfaccia grafica è generalmente bella da vedere e a volte sembra il motivo principale per cui è stato realizzato un prodotto (qualcuno ha detto Windows Vista?), ma molti degli utenti più smaliziati apprezzano la rapidità e la sintesi che sono proprie di un'interfaccia testuale.

Non a caso i vari Unix e Linux si amministrano facilmente proprio da riga di comando, e anche Windows 7 - pare - avrà finalmente una shell degna di questo nome. Non poteva quindi mancare chi desiderasse dotare il motore di ricerca più usato di un sistema di interrogazione spartano ed efficiente: così è nata Goosh, la shell non ufficiale di Google, realizzata da Stefan Grothkropp.

Sembra proprio una normale shell, non fosse che viene eseguita all'interno di un browser e che il suo unico scopo è interrogare i database di Google. Goosh supporta una lista di comandi - accessibile scrivendo help o h - e restituisce risultati in formato testo.

Niente fronzoli ma una buona velocità sono le caratteristiche principali, ed è anche possibile fare una ricerca tra le immagini, che verranno visualizzate nella pagina, o tra le notizie, o tra i blog, o nelle pagine di Wikipedia.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

l'ho provato ed è veramente ottimo velocità spettacolare ora si che si fanno le ricerche
16-6-2008 14:46

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Sei mai stato escluso da una bacheca Facebook di un amico?
No, mai.
Sì, da un mio ex partner.
Sì, da una donna o da un uomo che ho corteggiato insistentemente.
Sì, per le mie idee in politica.
Sì, per un commento relativo al calcio.
Sì, per una critica.
Sì, senza un motivo apparente.
Non uso Facebook.

Mostra i risultati (1752 voti)
Luglio 2020
Copia sigillata di Super Mario Bros. va all'asta per una cifra da record
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Tutti gli Arretrati


web metrics