Un processore tutto Apple per l'iPhone

Presto vedremo delle Cpu completamente "made in Cupertino".



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-09-2008]

Apple Arm Cpu iPhone P.A. Semiconductor

Sembra che l'acquisizione di P.A. Semiconductor, fatta a suo tempo da Apple, stia iniziando a dare i propri frutti. Stando alle informazioni relative al profilo di un ingegnere di Apple apparso su Linkedin (e presto rimosso), l'azienda di Cupertino starebbe lavorando a una propria variante dei processori Arm.

Gli Arm sono le Cpu che stanno nel cuore dell'iPhone; attualmente sono forniti da Samsung, ma con l'arrivo delle conoscenze di P.A. Semi Apple è ora in grado di procedere da sola all'adattamente dei processori alle proprie esigenze.

In questo modo Apple avrà interamente nelle proprie mani il controllo sulle componenti dell'iPhone: ci potremo forse aspettare migliori prestazioni grazie a una più efficiente collaborazione tra hardware e software oppure l'integrazione nelle prossime Cpu dei controlli per il touchscreen, o per la gestione dei diritti digitali (Drm).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Quoto al 100%. Tanto la mamma degli utonti è sempre incinta.... Leggi tutto
18-9-2008 07:29

Oppure una ulteriore chiusura della casa di Cupertino al resto del mondo che la circonda Leggi tutto
17-9-2008 19:10

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Dal 2013 è obbligatoria l'iscrizione online per le prime classi di tutte le scuole. Secondo te...
E' giusto e da Paese civile.
Molte famiglie saranno in difficoltà perché non hanno la connessione o non navigano in Internet.
Va bene ma ci vuole un supporto per le famiglie che ancora non navigano in Rete.

Mostra i risultati (1426 voti)
Dicembre 2019
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Il malware fileless che attacca i Mac
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Tutti gli Arretrati


web metrics