Bush accontenta la Riaa: la pirateria è una questione federale

Pene più severe, riduzione del "fair use" e una nuova autorità che risponderà direttamente al presidente per proteggere "l'innovazione americana" e salvare così le major.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-10-2008]

Pro-Ip Act Bush Riaa Mpaa legge federale pirateria

Mentre in Europa la dottrina Sarkozy, che vorrebbe pene severissime per chi condivide materiale coperto da copyright, non riesce a passare, negli Stati Uniti la strada è tutta in discesa per le major del cinema e della musica.

Il presidente George W. Bush ha infatti firmato una legge, chiamata Pro-Ip Act, con la quale crea un'autorità federale che si occuperà di difendere la proprietà intellettuale: la pirateria musicale, ora, è di competenza di Washington.

Pirateria e contraffazione saranno punite più duramente rispetto al passato e le misure sono diventate così restrittive che sono in molti a temere che vengano punite anche persone finora protette dal fair use, che ha subito una drastica restrizione.

Il Dipartimento di Giustizia stesso, poi, teme che questo nuovo organismo mini la sua autorità mentre organizzazioni come Public Knowledge sostengono che il Dmca fosse già più che sufficiente.

In particolare, Public Knowledge è preoccupato per quella norma che prevede la confisca dei dispositivi usati per la condivisione: "Supponiamo che ci sia un unico computer in una casa, e che una persona lo usi per scaricare e un'altra per fare i compiti. L'intero computer andrà perso" e ci rimetteranno anche gli innocenti.

Esultano, naturalmente, Riaa e Mpaa, insieme alla Camera di Commercio: "Diventando legge, il Pro-Ip Act manda un messaggio ai criminali che violano la proprietà intellettuale: gli Stati Uniti faranno di tutto per proteggere l'innovazione americana", ha detto Tom Donohue, che della Camera di Commercio degli Usa è presidente e Ceo.

Se non altro, ha fatto notare la Electronic Frontier Foundation, è stata eliminata la norma che avrebbe obbligato il Dipartimento di Giustizia e intentare cause civili contro i pirati. Se fosse passata, avrebbe trasformato i procuratori "nei personali avvocati pro bono dell'industria dei contenuti".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

Leggi tutto
15-10-2008 22:52

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual il tuo principale strumento di gioco?
Il Pc
Il notebook
Il tablet
Il telefonino
La console di casa
La console portatile
Giochi tradizionali (da tavolo, di ruolo, di carte ecc.)
Giochi sul web

Mostra i risultati (2127 voti)
Dicembre 2019
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Il malware fileless che attacca i Mac
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Tutti gli Arretrati


web metrics