In prova: WinZip 12.0 Pro

Il nuovo WinZip combina un sistema di compressione Jpeg senza perdita di dati e una soluzione completa per la gestione e la condivisione delle foto. Buone le funzioni di sicurezza, le prestazioni e la compatibilità, a scapito forse dell'efficacia della compressione.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-10-2008]

WinZip 12

WinZip Computing, azienda del gruppo Corel, ha rilasciato l'ultima versione del software di compressione più diffuso al mondo.

In WinZip 12.0 sono presenti diverse soluzioni innovative degne di nota, a cominciare dalla possibilità di gestione completa di file compressi con altri formati, come WinRar e 7-zip. Dal momento che WinZip è un software molto conosciuto e utilizzato, è interessante rilevare le principali differenze rispetto alla precedente release.

La prima novità che balza immediatamente all'occhio consiste nella gestione dei file di immagine: oltre alla funzione Image Viewer che consente di modificare i file all'interno del file Zip (limitatamente alla rotazione, al resize e all'eliminazione del file), è presente la funzione Smart View che genera automaticamente le anteprime delle immagini.

Nel caso in cui all'interno del file Zip siano presenti cartelle e sottocartelle, Smart View mostra direttamente la struttura ad albero per facilitare la navigazione; è inoltre possibile aprire e visualizzare (scegliendo manualmente il programma da utilizzare) qualsiasi tipo di file senza la necessità di doverlo estrarre dall'archivio.

WinZip 12.0 è in grado di acquisire e comprimere immagini direttamente dalla fotocamera digitale, ruotandole ove necessario; inoltre la funzione Send Select consente di inviare come allegato mail compresso qualsiasi tipo di file.

Ma la vera chicca della nuova edizione consiste nella gestione delle password per i file d'archivio: il singolo utente può configurare le opzioni di sicurezza a proprio piacimento.

L'amministratore di sistema, invece, mediante la funzione Encryption Control può imporre agli utenti degli standard minimi da rispettare per la validità della password, bloccando con un'ulteriore password la configurazione di sicurezza scelta (ad esempio una password alfanumerica case sensitive di almeno 8 cifre).

Al di là delle nuove funzionalità, WinZip serve principalmente per la compressione dei file, in modo da risparmiare spazio su disco o condividere più agevolmente grandi quantità di dati. Grazie al metodo di compressione LZMA, WinZip 12.0 sceglie automaticamente il sistema di compressione più idoneo; coi file Jpeg raggiunge una percentuale che si aggira attorno al 20/25% del file originale. L'efficienza della compressione cala leggermente, rispetto ad altri software, quando si tratta di comprimere altri tipi di file.

E' stata migliorata la compatibilità con diversi tipi d'archivio: attualmente è possibile aprire archivi e file di immagine, file Rar, Bz2, Cab, Z, Gz, Tar, Uue, Xxe, Binhex, Mime e Lha (il più popolare formato di compressione in Giappone).

Inoltre è stato implementato il supporto ai font nativi Unicode: adesso è possibile visualizzare correttamente i nomi dei file contenuti in un archivio condiviso fra Pc che utilizzano diversi linguaggi.

WINZIP 12.0 PRO
Prezzo Euro 49,95 (Iva inclusa)
Pro Buona velocità di compressione, ottimo livello di acquisizione, gestione e modifica dei file di immagine.
Contro Compressione meno efficiente rispetto ad altri software.
Funzionalità 4
Documentazione e facilità d'uso 4.5
Condizioni Commerciali 3
Giudizio Globale 4

WinZip è commercializzato in due versioni: Standard e Professional (Pro). La versione Standard non consente di personalizzare il livello di sicurezza delle password, né di acquisire automaticamente le immagini dalla fotocamera. Inoltre con la versione Pro è possibile uploadare file compressi via Ffp (configurando opportunamente la connessione) e automatizzare la compressione e il backup di file, schedulando le operazioni con WinZip Job.

WinZip 12.0 Standard è disponibile al prezzo di 29,95 euro e WinZip 12.0 Pro al prezzo di 49,95 euro, in lingua inglese. Gli utenti già in possesso di una licenza possono aggiornarsi alla 12.0 usufruendo di uno sconto del 50%. Entrambe le versioni sono certificate per Windows XP e Windows Vista.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

Sono d'accordissimo con te. Io oltre a vedere una nuova funzione in più, ci metto anche un pò di malizia, e dico che è una buona mossa per far rimanere l'utente pigro all'oscuro del fatto che ci sono alternative gratuite. Porto in esempio MS perchè sappiamo bene quanta resistenza a fatto per includere il formato odf nelle sue suite (e... Leggi tutto
24-10-2008 15:32

Porti ad esempio Microsoft... Io credo che sia un bene che il nuovo Office apra i file Odf, cosi' questo formato conoscerà una maggiore diffusione. Ma se io voglio continuare a usare Microsoft Office, pagando, continuerò a farlo, con la differenza che avrò a disposizione un'utile funzione in più. E se ricevo un file Odf potrò finalmente... Leggi tutto
23-10-2008 15:15

Formati aperti e software a pagamento Leggi tutto
23-10-2008 14:55

Non ho capito se secondo te l'aggiunta di una nuova e utile funzione sia un male o un bene ;-)
22-10-2008 16:39

Formati Leggi tutto
22-10-2008 16:00

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è il maggior problema tra questi?
La gente comune non capisce molto di scienza.
La stampa e i media non mettono in risalto le scoperte veramente importanti.
La stampa e i media semplificano troppo le scoperte scientifiche.
La gente comune si aspetta soluzioni semplici e veloci.

Mostra i risultati (1768 voti)
Marzo 2020
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Tutti gli Arretrati


web metrics