eBay sta dalla parte degli elefanti

Gli elefanti rischiano l'estinzione e così il sito d'aste ha deciso di bandire la compravendita di oggetti d'avorio a partire dall'anno prossimo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-10-2008]

eBay vieta bandisce commercio avorio aste

Niente più avorio in vendita su eBay, ma non subito: il divieto scatta a partire dal gennaio del 2009.

Non che il maggior sito d'aste online abbia improvvisamente scoperto una coscienza animalista: più semplicemente vuole evitare guai con la legge.

Un portavoce ha spiegato: "Non possiamo assicurarci che l'avorio posto in vendita su eBay sia in regola con le leggi che ne governano il commercio" e quindi, nel dubbio, ogni compravendita di oggetti d'avorio verrà bandita globalmente.

Ogni anno, secondo il Fondo Internazionale per l'Animal Welfare vengono uccisi 20.000 elefanti allo scopo di mantenere l'attivo e fiorente mercato dell'avorio; conseguenza di ciò è il rischio di estinzione di una specie protetta.

Il Fondo ha poi individuato più di 7.000 oggetti d'avorio messi all'asta o in vendita su eBay. Di qui la decisione, da parte di eBay stessa, di sospendere le compravendite di questo tipo di oggetti.

Potranno invece continuare a essere scambiati gli oggetti che contengono quantità d'avorio limitate e i pianoforti antichi, i cui tasti erano realizzati proprio in quel materiale.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)

Commenti all'articolo (1)

Credo che l'avorio venga solo dagli elefanti, quindi la legge dovrebbe bandire proprio la vendita totale. Se una specie rischia l'estinzione sarebbe da tutelare totalmente e non parzialmente mettendo limiti minimi di abbattimento. Leggi tutto
23-10-2008 08:32

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
A partire da quale etÓ Ŕ utile un telefono cellulare?
Prima degli 8 anni
Da 8 a 10 anni
Da 10 a 12 anni
Da 12 a 14 anni
Da 14 a 16 anni
Da 16 a 18 anni
Dopo i 18 anni

Mostra i risultati (3464 voti)
Dicembre 2021
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 3 dicembre


web metrics