La "mitica" Reiss Romoli chiude

La storica scuola di formazione quadri di Telecom Italia, ceduta insieme a Tils, viene chiusa e il personale licenziato.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-10-2008]

Quando nel 2006 Telecom Italia vendette per un simbolico euro la sua consociata per la formazione del personale TILS (Telecom Italia Learning Services), era già segnata la sorte del complesso residenziale della scuola Guglielmo Reiss Romoli, 24 ettari di aule, parco, laboratori, una delle biblioteche specializzate in Telco, informatica ed elettronica più ricche d'Europa.

I nuovi padroni ne avrebbero fatto un albergo di lusso e la scuola che ha formato dagli anni '60 intere generazioni di ingegneri e tecnici (non solo per Telecom ma per tutti gli altri gestori, da Vodafone a Wind a H3g) sarebbe presto stata chiusa.

Inutile dire che la costruzione della Scuola e il suo mantenimento negli anni è stato permesso da fondi pubblici regionali, nazionali, europei, di cui la SSGRR (così la sigla) ha potuto godere in forma consistente negli anni.

Sarebbe bello che la magistratura dell'Aquila aprisse un'indagine su come si sia potuto svendere letteralmente un simile patrimonio: intanto i lavoratori della scuola che perderanno il posto di lavoro hanno indetto sei giorni di sciopero, con presìdi nella città dell'Aquila e a Milano.

Telecom, che ha operato l'esternalizzazione, ha dei precisi obblighi verso questo personale anche se, finora, ha cercato di eluderli.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (5)

{utente anonimo}
Perchè non facciamo fare il G8 alla SSGRR? Leggi tutto
29-4-2009 14:48

{giorgio modesti}
SSGRR: Un piccolo polo di eccellenza Leggi tutto
17-11-2008 12:47

Per rispondere a Drusillo. La Reiss Romoli (SSGRR) iniziò la sua attività nel 1972 per formare i manager delle aziende del gruppo STET. Si pensava, a torto o a ragione, che i manager dovessero anche essere esperti di tecnologie. In tale ottica sono stati messi in campo seminari tecnologici di elevato livello e, soprattutto, corsi di... Leggi tutto
28-10-2008 12:25

Lavoro alla SSGRR, e vorrei solo aggiungere alla news riportata, che i dipendenti della Reiss Romoli stanno lottando per scongiurare la chiusura. Forse può ancora esserci la speranza che una nuova azienda nasca dalle ceneri di quella che sta chiudendo. Ma perchè ciò succeda è necessario portare la nostra vicenda all'attenzione dei media... Leggi tutto
25-10-2008 13:20

{Drusillo}
Ma quanto cosa la SSGRR? Leggi tutto
25-10-2008 10:06

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual è il maggior svantaggio? (vedi anche i vantaggi)
L'auto di Google è veramente brutta! Più che un auto è un'ovovia.
Ci toglierà il piacere di guidare e la nostra vita sarà un po' più triste.
Avrà un costo non sostenibile per la maggior parte degli utenti.
Ci sarà maggior traffico: con un'auto senza pilota il trasporto privato verrebbe incentivato rispetto al trasporto pubblico.
Il Gps incorporato potrebbe non essere efficiente, costringendoci a fare percorsi più lunghi o più lenti o addirittura non portandoci mai a destinazione.
Ho timori soprattutto per la privacy: le auto di Google potranno collezionare dati su come mi sposto e quando.
In caso di incidente con nessuno al volante, non è chiaro di chi sarà la responsabilità civile. E a chi tocca pagare l'assicurazione? All'utente o a Google? O allo Stato?
Sarà esposta ad attacchi hacker o terroristici: di fatto avremo minore sicurezza sulle strade.
Se il sistema prevede un urto inevitabile, potrebbe trovarsi di fronte a scelte etiche insormontabili. Uccidere un anziano o un bambino? Due uomini o un bambino? Un uomo o una donna? Uscire di strada o urtare altri veicoli o pedoni? Andare addosso a un SUV o a un'utilitaria?
Rispetto alle auto tradizionali impiegheranno troppo tempo ad arrivare a destinazione, non potendo superare i limiti di velocità o fare manovre azzardate.
I tassisti non esisteranno più: già immagino le loro legittime proteste.

Mostra i risultati (1933 voti)
Febbraio 2021
Nuovi Mac, gli SSD durano pochissimo
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Il disastro tragicomico di Parler
Fregare Big Pharma con il vaccino
Tutti gli Arretrati


web metrics