La "dipendenza da Internet" è ufficialmente una malattia

Secondo i medici cinesi si tratta di una dipendenza pari a quella dagli stupefacenti; anche in America sorgono le stesse preoccupazioni.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-11-2008]

Dipendenza da Internet e videogiochi Cina malattia

Chi passa almeno sei ore al giorno collegato a Internet e mostra sintomi come "irritabilità, difficoltà a concentrarsi o a dormire, stress fisico o mentale e lo strenuo desiderio di tornare online" potrebbe presto essere dichiarato "affetto da problemi clinici".

Secondo il dottor Tao Ran, dell'Ospedale Militare di Pechino, la "net addiction" o "dipendenza da Internet" è ormai diventata un problema medico, dal quale i malati devono essere "disintossicati".

I soggetti più problematici sono le persone dipendenti dai giochi online: nei paesi asiatici vanno infatti diffondendosi grandi sale in cui "centinaia di giocatori si sfidano per molti giorni di seguito", nonostante le regole che costringono a smettere dopo cinque ore.

Secondo il dottor Tao, "l'ottanta per cento dei malati può essere curato con un trattamento che solitamente dura tre mesi". Tao è specialista nel trattare la dipendenza da eroina e dirige una struttura in cui offre supporto psicologico, disciplina militare, ipnosi ed elettroshock.

Il fascino della vita online sarebbe aumentato, per i cinesi, dalla loro condizione di figli unici ai quali viene detto solo di studiare duramente, senza che alcuno s'interessi davvero ai loro bisogni.

Se il Ministero della Salute cinese pare intenzionato a dare ragione al dottor Tao e a dichiare una vera e propria malattia la "net addiction", in America condividono le stesse preoccupazioni.

Secono il dottor Jerald Block, psichiatra, le vittime di questa condizione patologica dimenticano perfino di mangiare e dormire e, se privati, del computer, manifestano "vere crisi d'astinenza".

"La loro relazione" - spiega Block - "è con il computer. Riversano ogni emozione che potrebbero provare nel mondo reale sui computer attraverso vari meccanismi: l'e-mail, il gioco, la pornografia".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
L'app per smettere di usare lo smartphone

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali sono le tue competenze nel campo della multimedialitÓ?
Uso un Media Player per guardare gli allegati che mi arrivano per posta o che trovo in rete
Mi basta riuscire a fare una copia di backup dei miei CD e DVD
Non sono molto esperto, ma cerco di imparare
Sono un amatore evoluto: monto i miei filmati e masterizzo i DVD
Sono un professionista del settore

Mostra i risultati (2010 voti)
Maggio 2021
WhatsApp, funzionalità ridotte se non si vogliono regalare i dati a Facebook
La scorciatoia da tastiera che scongela il Pc
Bye bye, Emotet
Bambini e smartphone, 1.500 euro di multa ai genitori che non li sorvegliano
Aprile 2021
Office manda in pensione Calibri: quale nuovo font preferite?
Windows 10, arriva l'Eco Mode per far tornare scattante il Pc
Microsoft pronta a lanciare Cloud PC, il desktop in streaming
Aggiornamento Windows 10, problemi di tutti i tipi
Se l'FBI, zitta zitta, si mette a patchare i server altrui
Colpevoli di ransomware
Tutti gli home banking sono a rischio, se usi Facebook
Windows 10 rileverà la presenza dell'utente davanti al computer
Yahoo Answers chiude i battenti per sempre
Aggiornamento urgente per iPhone e iPad
Marzo 2021
La macchina di Anticitera
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 13 maggio


web metrics