Un portatile XO al prezzo di due, per beneficienza

Anche in Europa si potrà comprare un portatile XO e regalarne uno a un bambino in un Paese in via di sviluppo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-11-2008]

Negroponte Olpc XO Europa Regno Unito G1G1

"La popolarità di G1G1 si è ampliata negli Usa. Questa volta renderemo G1G1 globale": così Nicholas Negroponte, padre del progetto One Laptop Per Child, ha annunciato l'estensione del programma Give One, Get One all'Europa.

Il 17 novembre G1G1 riprenderà il via negli Stati Uniti e presto la stessa opzione sarà disponibile anche nel Regno Unito: chi comprerà un portatile XO ne regalerà uno a un Paese in via di sviluppo.

Ancora non sono noti i dettagli: non si sa né quanto costeranno i due laptop (negli Stati Uniti il prezzo è di 399 dollari) né la data esatta di inizio dell'operazione.

Negroponte ha invece specificato che non saranno in vendita le versioni dual boot (Windows e Linux) dei portatili XO: "Mircosoft sta creando quella versione solo per i Paesi in via di sviluppo".

Tutto ciò fa parte di una strategia per diffondere il progetto Olpc in tutto il mondo; sempre secondo Negroponte, nel 2011 il prezzo dei laptop potrebbe calare fino a 75 dollari, "sempre che il dollaro non affondi".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

Inizialmente ho condiviso le motivazioni del progetto: anche se nel terzo mondo la priorità è mangiare, non mi pare quello un buon motivo per non investire in formazione. Però il progetto OLPC ha perso molti pezzi per strada, fino a diventare pressoché impresentabile. Non mi riferisco all'hardware, né al prezzo né ai tempi di... Leggi tutto
14-11-2008 19:26

Ho solo il piccolo fastidioso sospetto che regalare un portatile non sia esattamente la cosa più importante da fare per i bambini nei paesi in via di sviluppo...
14-11-2008 11:32

quindi significa che in Europa costerà 399 Euro, per la famosa legge antieconomica per la quale 1$=1Euro sebbene le cose non stiano davvero così...
14-11-2008 09:44

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I bambini sempre più spesso entrano in contatto con la tecnologia a una tenera età (per giocare, comunicare e cercare informazioni), anche grazie alla diffusione di smartphone e tablet. Quale dovrebbe essere la maggiore preoccupazione dei genitori?
Potrebbero visionare materiale inappropriato o visitare siti inopportuni.
Potrebbero comunicare con sconosciuti o persone non ritenute affidabili.
Potrebbero essere vittime di cyberbullismo, sui social network o altrove.
Potrebbero spendere denaro online senza che i genitori lo sappiano, anche a causa delle app che richiedono acquisti online durante i giochi.
Potrebbero diffondere dati personali (compresi foto e filmati) senza essere coscienti dei rischi.
Potrebbero incorrere in difficoltà a relazionarsi con amici dal vivo, nascondendosi dietro relazioni disintermediate dal mezzo informatico.

Mostra i risultati (1287 voti)
Dicembre 2019
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Quattordicenne risolve il problema dei punti ciechi nelle auto
Ottobre 2019
Il grande database della cacca cerca volontari
Google, i domini .new diventano scorciatoie
Tutti gli Arretrati


web metrics