L'Unione Europea potenzia l'Europol e si scaglia contro il cybercrimine

L'Europol creerà un sistema di allarme europeo al fine di combattere e prevenire i crimini perpetrati via Internet.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-12-2008]

Europol sisema di allarme contro cybercrimine

L'Unione Europea ha deciso di impegnarsi duramente nella lotta al cybercrimine, stanziando 300.000 euro per l'Europol (l'ufficio di polizia europeo).

Questi soldi dovranno essere usati per la creazione di un sistema di allarme che permetta di segnalare e identificare con efficacia e tempestività i crimini perpetrati via Internet, come le frodi informatiche e i furti d'identità, in tutti i 27 Stati membri.

L'Europol dovrà poi impegnarsi nello scovare ogni traccia di attività illegale, sorvegliando più a fondo i sospetti, in base a una strategia quinquennale che il Consiglio dei Ministri Europeo ha preparato e approvato nella scorsa settimana.

Inoltre l'Unione vuole vedere più collaborazione tra le aziende e le forze di polizia: la condivisione delle informazioni può diventare un'arma potente per prevenire e reprimere il cybercrimine, e per questo obiettivo sono state previste delle normative apposite.

Tutto ciò servirà a rendere più sicuro l'uso della Rete in Europa, ma perché funzioni serve che si attuino "quella tanto necessaria cooperazione e lo scambio di informazioni tra gli stati Membri" che il vicepresidente della Commissione Europea Jacques Barrot si augura.

Forse i trecentomila euro dello stanziamento non sono molti, ma è comunque un inizio.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

L'U.E. potenzia l'Europol e si scaglia contro il cybercrime Leggi tutto
12-2-2009 13:47

Come dedicdere quali sono le cose minori e quelle "maggiori"? In Italia scaricare in peer to peer dei film ricompresi riemettendoli così automaticamente in condivisione ad altri utenti della rete P2P è un reato classificato come delitto e perseguibile d'ufficio. "Speiegare" ad una vecchine pensionata che i soldi che... Leggi tutto
12-2-2009 09:38

L'U.E. potenzia l'Europol e si scaglia contro il cybercrime Leggi tutto
12-2-2009 00:42

{sebastiano}
grazie della precisazione, cui in effetti non ho dato lo stesso peso dato alla cifra... certo che in ambito comunitario quello e' il costo di una sola persona per un anno... forse intanto fanno solo l'analisi...
2-12-2008 14:52

In effetti anche nell'articolo sottolineiamo che trecentomila eurini sono proprio pochi... Leggi tutto
2-12-2008 12:07

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual è il maggior vantaggio? (vedi anche gli svantaggi)
Sarà più comodo viaggiare: non dovremo preoccuparci di guidare e avremo più tempo libero a disposizione.
Potranno spostarsi in auto anche i non vedenti, gli invalidi o in generale le persone non più in grado di guidare.
Si risparmierà carburante grazie all'ottimizzazione: niente accelerazioni o frenate brusche, rispetto dei limiti di velocità e così via.
Con il Gps incorporato ci si smarrirà di meno e non sarà necessario consultare mappe o chiedere indicazioni.
Ci sarà maggiore sicurezza e meno incidenti: niente ubriachi al volante o anziani non più in grado di guidare. Zero distrazioni, zero stanchezza, zero errori del conducente (causa del 90% degli incidenti).
Ci sarà meno traffico: potremo più facilmente condividere un'auto in car sharing che ci venga a prendere e ci porti dove desideriamo andare, trovando parcheggio da sola o rimettendosi a disposizione della comunità.
La casta dei tassisti non avrà più ragione di esistere e sarà finalmente azzerata.

Mostra i risultati (1812 voti)
Febbraio 2023
La verità sul “massiccio attacco hacker” di cui tutti parlano
L'Internet Archive adesso ospita anche le calcolatrici scientifiche
Facebook e Messenger scaricano intenzionalmente la batteria dello smartphone
Gennaio 2023
Windows 11, tre metodi per aggirare l'account Microsoft
Libero e Virgilio Mail offline da giorni, verso la risoluzione
Pesci da compagnia fanno acquisti sulla Switch all'insaputa del padrone
Il ritorno del Walkman
Invecchiare al tempo della Rete
Apache contro Apache
Cessa il supporto a Windows 7. Microsoft: “Non passate a Windows 10”
Lo smartphone con schermo e-ink da 6,1 pollici
Dicembre 2022
WhatsApp dal nuovo anno non funzionerà più su 47 smartphone
LastPass, la violazione è molto più grave del previsto
Netflix, giro di vite sulla condivisione delle password
Digitale terrestre: si spegne la TV in definizione standard
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 7 febbraio


web metrics