Rinviato Agora, il secondo telefonino Android

Il debutto è stato rimandanto a data da destinarsi: "Deve essere riprogettato". Ferve l'attesa in tutto il mondo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-01-2009]

Ruslan Kogan Agora rinviato telefonino con Android

Agora, il Googlefonino australiano, è stato rimandato a data da destinarsi. La notizia non è importante solo per il mercato di quel lontano Paese, ma per tutto il mondo, visto che le consegne non avrebbero conosciuto limiti.

A darne l'annuncio è Ruslan Kogan in persona, fondatore dell'azienda che avrebbe dovuto produrre il primo telefonino Android made in Australia.

Il problema, secondo quanto ha dichiarato Kogan, è di natura tecnica: la produzione era già iniziata per poter rispettare i tempi (il lancio era fissato per il 29 gennaio) ma all'improvviso "è sembrato certo che le specifiche attuali di Agora limiteranno la sua compatibilità o l'interoperabilità nel prossimo futuro".

Per questo motivo e per "accedere a tutto ciò che la piattaforma Android ha da offrire, Agora deve essere riprogettato". Fino a pochi giorni fa niente lasciava presagire questo stop improvviso: il progotto di Kugan era anche stato presentato al Ces di Las Vegas.

Chi gioirà sarà probabilmente Htc, il cui G1, distribuito in America da T-Mobile, potrebbe apparire in Australia tra non molti giorni secondo le indiscrezioni che stanno circolando.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

Cioè a 10 giorni dal lancio hanno bloccato la produzione? O era una mezza boutade la data di lancio o si sono appena trovati con significative perdite in bilancio Anche perchè chi è che ha valutato le specifiche prima, topo Gigio? Capisco l'evolversi in fretta della tecnologia, delle mode e di quant'altro. Ma prendendo per buone... Leggi tutto
19-1-2009 15:58

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Ricevi un'email con un allegato Word dal nome “Addebiti”. Cosa fai?
Scarico il file e lo apro. Dev'essere qualcosa di importante
Prima di aprirlo, scansiono il file alla ricerca di eventuali virus
Inoltro l'email alla mia banca o alla mia azienda
Cancello il messaggio

Mostra i risultati (3322 voti)
Agosto 2020
Mozilla licenzia il 25% dei dipendenti
Falla nei chip Qualcomm, a rischio centinaia di milioni di smartphone
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Tutti gli Arretrati


web metrics