Lo strumento di Google per capire se il provider ti filtra

Disponibile un tool per misurare la Net Neutrality del proprio provider, verificando per esempio se mette dei filtri al peer to peer.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-01-2009]

Google M-Lab misura la Net Neutrality BitTorrent

La questione dei filtri applicati dai provider alle applicazioni peer to peer non è esclusivamente italiana, anzi. In America, la scoperta del comportamento poco chiaro di alcuni provider (come la vicenda che ha coinvolto Comcast) ha scatenato un piccolo putiferio.

Il problema è che gli Isp non parlano chiaro. E, se non lo fanno loro, gli utenti devono ingegnarsi per capire da sé che cosa non vada.

Con quest'obiettivo è nato il Measurement Lab, una "piattaforma aperta dedicata i ricercatori per fornire degli strumenti di misurazione di Interet", come si legge sul sito.

Alcuni strumenti di M-Lab sono già pronti per essere usati; altri lo saranno presto. Quelli che già si possono testare sono: il Network Diagnostic Tool, che identifica eventuali limitazioni alla velocita; Glasnost, che rileva eventuali limitazioni al traffico p2p BitTorrent; Network Path and Application Diagnosis, che si occupa di identificare i problemi sull'ultimo miglio della connessione.

Dietro a M-Lab c'è Google (insieme a dei partner) che da sempre, nonostante alcune mosse sospette, si erge a paladino della Net Neutrality e da qualche tempo stava lavorando agli strumenti software per difenderla.

"Il nostro obiettivo è la trasparenza" - spiega Vint Cerf, chief Internet evangelist di Google e uno dei padri di Internet- "Il nostro intento è rendere disponibili maggiori informazioni a chiunque sia interessato a come funziona la rete a tutti i livelli".

Prossimamente altri due tool verranno attivati: DiffProbe, pensato per verificare le priorità assegnate ai diversi pacchetti di dati, e Nano, che cercherà eventuali penalizzazioni applicate a specifici utenti, programmi o destinazioni.

I servizi di M-Lab si trovano ancora nella fase iniziale: per ora sono solo 3 i server che li ospitano e pertanto l'uso da parte di molte persone non è possibile. L'obiettivo, però, è di abilitare al più presto altre 33 macchine.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

A chi interessa, ecco il link al tool di cui parla l'articolo: Glasnost Peccato solo che io non posso provarlo perché non ho Java installato (e non lo posso installare). Se qualcuno lo prova, magari può scrivere i risultati.
30-1-2009 20:15

Mi aspetto che quanto prima vengano filtrati dai vari ISP. Un bel "Sito non raggiungibile" e via. Leggi tutto
29-1-2009 14:21

speriamo riescano a raggiungerlo. Leggi tutto
29-1-2009 13:31

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è tra questi l'evento che attendi di più?
CES, gennaio, Las Vegas
Mobile World, febbraio, Barcellona
CeBIT, marzo, Hannover
E3, giugno, Los Angeles
Computex, giugno, Taipei
IFA, settembre, Berlino
Smau, ottobre, Milano

Mostra i risultati (993 voti)
Settembre 2020
Veicolo autonomo investe e uccide; guidatore accusato di omicidio colposo
Il bug più serio mai scoperto in Windows
Bug in Immuni vanifica l'efficacia dell'app
Facebook ti paga se disattivi l'account
Amazon cancella 20.000 recensioni fake
Samsung brevetta lo smartphone completamente trasparente
L'app che abilita il God Mode in Windows 10
Intel, i Core di undicesima generazione sorpassano Amd
Windows 10 e il bug che deframmenta di continuo gli Ssd
Agosto 2020
Windows 10 rimuoverà automaticamente le app meno utilizzate
Malware negli smartphone a basso costo ruba dati e denaro
Duplicare una chiave col microfono dello smartphone
Chrome, Url troncati per combattere il phishing
Tim e Wind Tre, crescono le tariffe
Il chip nel cervello di Elon Musk
Tutti gli Arretrati


web metrics