The Pirate Bay: i Torrent si condividono su Facebook

Un piccolo pulsante permette di condividere automaticamente i Torrent tramite la propria bacheca, sul social network più usato al mondo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-03-2009]

The Pirate Bay Share on Facebook Peter Sunde

The Pirate Bay non ha certo bisogno di presentazioni o pubblicità; eppure il successo di Facebook dev'essere sembrato un'occasione troppo ghiotta per non sfruttarla a dovere.

Da qualche tempo nelle pagine dei vari torrent indicizzati è apparso il pulsante Share on Facebook (Condividi su Facebook).

Premendolo, il link al file .torrent verrà automaticamente condiviso sul proprio profilo e da lì chiunque potrà effettuare il download senza bisogno di visitare The Pirate Bay.

I primi a essere scontenti, naturalmente, sono i rappresentati delle case discografiche e cinematografiche e delle associazioni che le riuniscono: la Ifpi (International Federation of the Phonographic Industry) ha già fatto sapere che solo l'atto di condividere un link a materiale protetto è illegale, sebbene in realtà la cosa sia più sfumata e vari di Stato in Stato.

Facebook, invece, non ha ancora commentato la notizia. Peter Sunde (uno degli amministratori di The Pirate Bay) non ha pensato che fosse necessario contattare i gestori del social network prima di attivare la nuova funzionalità, ma ritiene che se ne siano accorti: "Controllano il loro portale ogni giorno - devono averlo notato da tempo" ha concluso.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

Ok, grazie del consiglio zeussino, però io stavo cercando di capire il rapporto che si instaura tra facebook e il tracker The Pirate Bay con questa manovra di Peter Sunde a cosa si potrebbe paragonare. P2P, client P2P, che nome prenderebbe questo metodo di condivisione?
31-3-2009 13:19

facciamo cosi'... :-) http://zeusnews.com/news.php?cod=9918 il link c'è anche all'inizio del thread, pensavo l'avessi visto.
31-3-2009 12:46

Ah, capito, quindi correggetemi se sbaglio facebook così diventerebbe oltre a quello che è, cioè un social network anche un client p2p allo stesso modo di Lphant che è un client P2P e che dalla versione 4.00 è diventato anche un blog. Sarà una nuova tendenza? Leggi tutto
31-3-2009 12:22

Forse non ci siamo capiti... non è che la roba che metti su Facebook finisce sui torrent... sono link dei torrent che possono essere condivisi anche su Facebook.
31-3-2009 12:12

Non ho notato neanch'io torrent su facebook, quello che vorrei capire visto che l'utente FB può scegliere di condividere le sue foto o con tutti o con un solo gruppo ristretto di amici, prendiamo il secondo caso, io inserisco un filmato o un album fotografico che condivido solo con un gruppo ristretto di amici, in questo caso come regola... Leggi tutto
31-3-2009 12:08

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Numerosi utenti lamentano disservizi con i coupon-sconto. Quale di questi inconvenienti giudichi più grave?
La difficoltà nell'ottenere i rimborsi (o l'avere come rimborso un altro coupon anziché i soldi).
Non avere un livello adeguato di assistenza al cliente.
L'impossibilità di prenotare un servizio nonostante si sia acquistato il voucher (a causa di scarsa disponibilità da parte di chi eroga quel servizio).
Il trattamento diverso, da parte di chi eroga il servizio, nei confronti di chi paga con un coupon rispetto agli altri clienti.
Il ritardo nella consegna dei prodotti.
La non corrispondenza dell’acquisto effettivo con l’offerta iniziale.
La mancanza di modalità specifiche per i reclami.
Il fatto che l'esercizio per il quale si è acquistato il voucher ha chiuso o il servizio non è più attivo.
La mancata emissione della ricevuta fiscale da parte dei portali.
Non ho mai riscontrato alcuno di questi inconvenienti.

Mostra i risultati (1102 voti)
Febbraio 2021
Nuovi Mac, gli SSD durano pochissimo
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Il disastro tragicomico di Parler
Fregare Big Pharma con il vaccino
Tutti gli Arretrati


web metrics