Arrestato Billy Ballo, Facebook sotto accusa

L'attore comico avrebbe adescato una minorenne in Rete e avuto rapporti sessuali con lei. Una sordida vicenda, che riporta l'attenzione sulla censura di Internet.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-05-2009]

Alessio Saro adesca tredicenne Facebook Billy Ball

Alessio Saro, il comico noto con i nomi d'arte di Billy Ballo e Nick Malanno, è stato arrestato: l'accusa è di aver adescato una tredicenne e di aver avuto rapporti sessuali con lei.

Orma non c'è praticamente più nessuno che non lo sappia: la notizia ha subito ottenuto un'eco notevole, sia per il fatto in sé sia perché coinvolge un personaggio pubblico.

Secondo il Gip che ha emesso l'accusa, "Saro è persona in preda a irrefrenabili impulsi sessuali che indirizza nei confronti di persone molto giovani e perciò indifese"; stando alle indagini condotte, l'attore avrebbe incontrato più volte la ragazza senza che la famiglia di questa sapesse o sospettasse alcunché e, una volta scoperto, l'avrebbe poi istruita per raccontare il falso agli inquirenti.

Messa così, si tratta certamente di una brutta storia, purtroppo non unica; se Saro sarà riconosciuto colpevole e condannato, l'intera vicenda diventerà un altro orribile caso di pedofilia, aggravato dall'approfittarsi da parte di un personaggio noto dell'infatuazione di una ragazzina.

Lasciando alle autorità la ricerca delle prove e il giudizio sulla vicenda, diventa invece facile prevedere quali saranno le conseguenze sulla Rete.

Saro, infatti, ha conosciuto la ragazzina tramite Facebook. Anche quando la differenza d'età è diventata palese, i due hanno continuato a scriversi e poi a frequentarsi.

È persino ovvia la voglia di proseguire nel rapporto se proviene da una ragazzina cui magari non sembra vero poter corrispondere così con un personaggio che esercita su di lei una forte attrattiva; è meno ovvia se proviene da un adulto che di tutto ciò dovrebbe essere cosciente.

Le conseguenze prevedibili di cui parlavamo comprendono la demonizzazione di Facebook per iniziare, e forse per estensione di Internet tutta: in fondo, i precedenti non lasciano ben sperare.

Tristemente, un fatto come questo potrebbe diventare la leva per introdurre - o almeno riproporre in forze - una stretta regolamentazione della Rete.

Inizialmente con la motivazione ufficiale di difendere i bambini, naturalmente, ma fatalmente con la possibilità che l'estensione alla protezione del diritto d'autore diventi automatica, senza in realtà che l'associazione tra le due cose sia chiara, come certi ddl fanno temere.

Se ciò è quanto succederà, la politica italiana dimostrerà ancora una volta di non voler capire che cosa sia Internet e che il problema non è - come al solito - nel mezzo, ma in chi lo usa (e, nel caso della ragazzina, in chi lo fa usare: possibile che i genitori si facciano fregare così, fino ad accorgersi solo quando è troppo tardi?).

Potrebbe anche darsi che l'abuso di un adulto su un minore passi in secondo piano a vantaggio della censura della Rete, emotivamente decisa.

Sarebbe l'ignobile sfruttamento di una vicenda che dovrebbe porre questioni più serie che non la ricerca di nuovi modi per bloccare Facebook e soci i cui log, tra l'altro, saranno utili agli inquirenti per appurare i fatti: chi adesca minorenni in Rete sappia che lascia sempre delle tracce.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 89)

Silent, io capisco che forse il mio è un modo di pensare poco consono e l'esprimere il fatto di essere quasi impotente di fronte a certe situazioni a volte è veramente eccessivo: io stesso lo definisco "animalesco" in quanto per me perdere il controllo è da animali e non da essere pensante e ragionevolmente adulto. Per me il... Leggi tutto
31-5-2009 16:14

quoto in pieno questa considerazione. Tutte le costruzioni mentali si basano su mezze verità, stralci di indagini e finte informazioni con le quali gli pseudo giornalisti di oggi ci pasturano, come tacchini all'ingrasso. al fine, pensiamo quello che loro fogliono farci credere... Leggi tutto
31-5-2009 12:44

Tranquillo, sulla quantità e spessore dell'OT decidiamo noi, rilassati pure ed esprimi il tuo pensiero liberamente. Nel caso ti avvisiamo senza indugio. L'autoreferenzialita nel distutere della discussione in atto non è necessariamente un OT e può essere comunque utile a reindirizzare tutti verso un comportamento più coerente con la... Leggi tutto
31-5-2009 12:10

Forse hai ragione, non sono nè intelligente tantomeno consapevole di me... Sono più "bestia", più animalesco: io mi arrabbio e soprattutto non mi trattengo quando inizio a sentire che certe cose che non piacciono ne a me ne a tante persone ci vengono imposte e non posso contribuire a cambiarle (perchè la politica non sta... Leggi tutto
30-5-2009 19:07

Inveire non serve, si può sempre discorrere in modo sereno senza azzannarsi. E' solo una questione di controllo delle proprie pulsioni. Chiunque sia sufficientemente intelligente e consapevole di sé è in grado di farlo. Leggi tutto
30-5-2009 17:09

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'amazonite è...
Una pietra (semi)preziosa.
La spasmodica ammirazione per un popolo di donne guerriere.
Lo shopping compulsivo e la dipendenza patologica da un noto negozio online.
Nessuna di queste. In italiano si scrive amazzonite ;)

Mostra i risultati (1343 voti)
Agosto 2020
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Tutti gli Arretrati


web metrics