Tarek Ben Ammar, il 191 è suo?

Telecom Italia sta inviando i responsabili del 191 in Tunisia: si tratterebbe di un progetto di delocalizzazione delle attività nel Paese di uno dei maggiori azionisti di Telecom.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-06-2009]

Tarek Ben Ammar è un grande amico di Afef, un produttore cinematografico e televisivo, un miliardario amicissimo di Berlusconi, tanto da consigliargli di prendersi una nuova moglie. Ma soprattutto è uno dei maggiori azionisti di Telecom Italia.

Sono suoi, magari insieme alla Almaviva di Alberto Tripi, i call center che Telecom intende aprire in Tunisia?

Sembrerebbe così, visto che da qualche settimana i responsabili regionali del 191 (il servizio di assistenza clienti business di Telecom Italia) si stanno avvicendando in missioni di lavoro, non solo per il sole e il mare nella terra del presidente Ben Alì, dove da anni la famiglia Tripi gestisce attività di call center.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Ben detto.....:clap:. Leggi tutto
25-6-2009 20:11

Non c' limite la peggio, Alberto Tripi e pappa e ciccia con Prodi, mentre Tarek Ben Hammr lo con Berlusconi. Qui non dalla padella nella brace, ma dal Forno crematorio alla bocca del vulcano! :evil:
25-6-2009 10:27

Gi esistono, in Romania, Albania, ... Leggi tutto
25-6-2009 09:37

Delocalizzazione? Migliaia di tunisini parlano l'italiano Leggi tutto
24-6-2009 11:58

Tutto si pu fare, grazie alla massa di xxglioni italiani.... Ognuno per se, e gli altri crepino. Ecco i risultati. Leggi tutto
24-6-2009 11:19

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Cosa utilizzi per inviare messaggi privati?
Uso varie applicazioni su qualsiasi dispositivo disponibile
Uso varie applicazioni sui miei dispositivi
Uso solo applicazioni affidabili su dispositivi di fiducia
Non invio messaggi privati online

Mostra i risultati (972 voti)
Giugno 2022
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Grave falla in Windows, occhio ai documenti di Word
Toyota: cartucce di idrogeno per alimentare auto, case, droni
Maggio 2022
La Rete esce da TIM: nasce la Open Access italiana
DuckDuckGo consente a Microsoft di tracciare gli utenti
Russi saccheggiano trattori ucraini, che vengono brickati da remoto
Necrofinanza e criptovalute: lo scoppio di Terra/Luna
Pwn2Own 2022, Windows 11 e Ubuntu cadono il primo giorno
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Radio a onde corte: davvero?
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Le IA di Facebook e Twitter contro la disinformazione russa
Apple, Google e Microsoft svelano il sistema che eliminerà le password
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 25 giugno


web metrics