Ixquick, il motore di ricerca anonimo

Non raccoglie i dati sugli utenti e permette di visitare i risultati tramite un proxy anonimizzante gratuito.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-02-2010]

Ixquick motore ricerca proxy anonimo

L'uso dei motori di ricerca impone agli utenti, volenti o nolenti, di scendere a compromessi per quanto riguarda la protezione della propria privacy: la raccolta di dati è una realtà e una necessità per servizi che vivono di pubblicità.

Startpage, nota in Italia come Ixquick, ha lanciato qualche tempo fa un motore di ricerca - anzi, un metamotore, in quanto si basa sui risultati di diversi motori - anonimo: le informazioni inserite nel momento di effettuare la ricerca non vengono conservate.

Questo approccio presenta tuttavia un problema: cliccare sui risultati forniti dal motore pone termine alla protezione, in quanto i vari siti continuano a raccogliere dati come prima.

Ora Ixquick ha risolto anche questa difficoltà lanciando un servizio di proxy anonimizzante, che permette di consultare i risultati della ricerca senza lasciare tracce nei siti ottenuti tramite il motore.

In questo modo l'utente resta "invisibile" per i siti che visita, anche se la navigazione viene rallentata; altre limitazioni comprendono l'impossibilità di usare il proxy per compilare i moduli e la rimozione del codice JavaScript dei siti visitati.

Utilizzare questo servizio è molto semplice: una volta ottenuta la pagina dei risultati da Ixquick è sufficiente cliccare, anziché sul sito desiderato, sul link Proxy posto vicino all'indirizzo.

Una volta aperta la pagina di destinazione in maniera anonima, ogni link presente all'interno di essa potrà essere usato normalmente: il servizio di Ixquick - segnalato dalla presenza di una barra nella parte alta della pagina - provvederà a far transitare le richieste attraverso il proxy.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Per ora purtroppo la vedo dura per qualsiasi concorrente potenziale di Google. A meno che non esca qualcosa di veramente innovativo (ricerca semantica, linguaggio naturale, etc.)
13-11-2010 09:44

{Sergio}
Buongiorno. Ho appena "scoperto" Ixquick. Ho però subito avuto un problema. Nella ricerca di un particolare sito non mi da' risultati, mentre con Google e Scroogle, non ho problemi. vorrei sapere se è un caso (e perchè) oppure non si possono inserire direttamente i siti. Grazie. Cordialmente.
30-8-2010 12:02

lo so, ho capito, questo è un metamotore, ma prima o poi, altri due studenti, magari cinesi, costruiranno qualcosa che sarà una rivoluzione, come lo fu google, prima che diventasse un'agenzia.... :roll:
2-2-2010 22:35

Guardi che non abbandoni Google :shock: Ma lo freghi! :twisted: Ciao Leggi tutto
2-2-2010 20:19

SI SI, carino proprio! :) sono sempre in attesa di poter abbandonare GOOGLE, speriamo che prima o poi possa accadere senza rinunce!
2-2-2010 14:16

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quando partecipi a una discussione, che cosa ti infastidisce al punto da spingerti ad abbandonarla?
L'accorgermi che l'argomento che mi interessa viene trattato con troppa superficialità.
Scoprire che un mio interlocutore cerca di convincermi della sua idea anziché confrontarsi sul tema.
Trovare, fra le persone con cui discuto, qualcuno arrogante e supponente.
Vedere che alcuni si esprimono in un pessimo italiano.
Notare che l'interlocutore si basa su fatti palesemente fasulli per motivare le sue affermazioni.

Mostra i risultati (2924 voti)
Marzo 2021
Come difendersi da un robot di Boston Dynamics
Febbraio 2021
Nuovi Mac, gli SSD durano pochissimo
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Il disastro tragicomico di Parler
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 1 marzo


web metrics