Microsoft svela Windows Phone 7 Series

Interfaccia completamente rivista e integrazione con Xbox Live e Bing sono tra i punti di forza dell'ultimo sistema di Microsoft per smartphone.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-02-2010]

Microsoft Windows Phone 7 Series

Microsoft ha finalmente tolto i veli alla sua ultima creazione, mostrando al Mobile World Congress Windows Phone 7 Series, l'atteso sistema operativo per smartphone.

Anche se al suo cuore, come sembra, c'è ancora Windows CE, Windows Phone 7 Series mostra di rappresentare un serio rinnovamento nelle modalità di interazione con il sistema operativo rispetto ai suoi predecessori.

"In un mercato affollato di cellulari con formati simili e che fanno tutti la stesse cose," - ha dichiarato Steve Ballmer durante la presentazione - "ho chiesto al nostro team di fornire un nuovo tipo di esperienza mobile".

Il sistema di Microsoft in effetti rompe con la tradizionale struttura a icone che permettono di accedere alle applicazioni, mostrando invece una schermata iniziale dinamica, priva di fronzoli ma in grado di aggiornarsi automaticamente a seconda del variare dei contenuti cui le varie sezioni si riferiscono.

Windows Phone ha una struttura basata sugli hub, centri che riuniscono in un unico posto i contenuti collegati tra loro. Di default gli hub presenti saranno sei: persone, immagini, giochi, musica e video, marketplace, office.

Microsoft punta anche all'integrazione con gli altri prodotti: per questo ci sono funzionalità dedicate come la connessione a Xbox Live e a Zune.

Un pulsante hardware dedicato permetterà poi l'accesso a Bing, che diventa così raggiungibile da qualunque schermata, mentre la funzione di ricerca Bing Search potrà offrire risultati personalizzati, cercando in locale o nel Web.

L'introduzione di un pulsante hardware quale requisito fondamentale per l'utilizzo del sistema operativo è indice delle richieste che Microsoft imporrà ai produttori di dispositivi, che non avranno più la possibilità di personalizzazione di cui godevano in passato.

Ciò che è mancato durante la presentazione sono proprio i dispositivi che faranno uso di Windows Phone 7 Series, il cui arrivo è comunque atteso per la fine del 2010.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

L'unico smartphone veramente innovativo sarebbe quello che cambia colore a seconda dell'umore dell'interlocutore. Specie in caso di videoconferenza :idea:
16-2-2010 02:03

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali sono i rischi maggiori del cloud computing?
Distributed Denial of Service (DDoS): cresce l'impatto dei tempi di indisponibilitÓ di un sito web, che possono costare perdite di milioni di euro in termini di introiti, produttivitÓ e immagine aziendale.
Frode: perpetrata da malintenzionati con l'obiettivo di trafugare i dati di un sito e creare storefront illegittimi, o da truffatori che intendono impadronirsi di numeri di carte di credito, la frode tende a colpire - prima o poi - tutte le aziende.
Violazione dei dati: le aziende tendono a consolidare i dati nelle applicazioni web (dati delle carte di credito ma anche di intellectual property, ad esempio); gli attacchi informatici bersagliano i siti e le infrastrutture che le supportano.
Malware del desktop: un malintenzionato riesce ad accedere a un desktop aziendale, approfittandone per attaccare i fornitori o le risorse interne o per visualizzare dati protetti. Come il trojan Zeus, che prende il controllo del browser dell'utente.
Tecnologie dirompenti: pur non essendo minacce nel senso stretto del termine, tecnologie come le applicazioni mobile e il trend del BYOD (bring-your-own-device) stanno cambiando le regole a cui le aziende si sono attenute sino a oggi.

Mostra i risultati (1256 voti)
Ottobre 2020
Le parole di Internet: smishing
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Windows 10 avvisa l'utente se un SSD sta per morire
Windows 10 e i driver che vengono dal passato
Settembre 2020
Se tutte le auto fossero elettriche, quanta energia in più servirebbe?
Windows XP, il codice sorgente finisce in Rete
Vecchio televisore mette KO la connessione Adsl di un intero paese
Tutti gli Arretrati


web metrics